A Porto Rico il primo monumento LGBT per onorare anche le vittime di Orlando

di

A Porto Rico il primo monumento contro l'omofobia e in ricordo delle vittime di Orlando, 23 delle quali erano portoricane.

CONDIVIDI
412 Condivisioni Facebook 412 Twitter Google WhatsApp
5195 0

La scorsa settimana Porto Rico ha inaugurato il primo monumenro LGBT su cui si leggono le parole ‘Love is love, love is love, love is love…’ citando il discorso che Lin-Manuel Miranda, sceneggiatore americano di origini portoricane, tenne durante il ringraziamento alla cerimonia dei Tony Awards.

E ricorda allo stesso tempo le vittime della strage di Orlando al Pulse, 23 delle quali erano portoricane. È costituito da 7 colonne rettangolari rainbow e si trova al San Juan’s Third Millenium Park.

Una placca alla base cita i nomi delle vittime portoricane a cui seguono tutte le altre e ‘Questo tributo alla vita rafforza il nostro impegno nel combattere l’odio, prodotto dell’omofobia, tramite l’amore e il rispetto. Il nostro slogan risuona in tutti i cuori: l’amore è amore, l’amore è amore, l’amore è amore…’

Il monumento è stato inaugurato durante la settimana del pride di San Juan dalla sindaca Carmen Yulìn che ha detto: ‘Oggi celebriamo la vita. Dobbiamo lavorare insieme per sradicare la discriminazione e l’omofobia. Dobbiamo alzare la voce per chiedere giustizia, e l’uguaglianza di tutti in quanto esseri umani. Dobbiamo aspirare a vivere in un paese dove tutti sono uguali, e nessuno sia giudicato sulla base di chi ama’.
L’inaugurazione è avvenuta un anno dopo la legge portoricana sul matrimonio egualitario, ma nonostante l’acquisizione dei diritti sull’isola l’omofobia rimane un problema. E ricordiamo come in seguito alla strage del Pulse, uno dei genitori delle vittime non volle che il nome del figlio fosse citato in quanto la sua omosessualità gli creava imbarazzo.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...