Drogò e stuprò 4 ragazzi conosciuti su Grindr: condannato a 23 anni di carcere

Mai fidarsi del tutto di uno sconosciuto.

Sam Ashley, noto anche come Sam Davis, ha prima drogato e poi violentato quattro ragazzi conosciuti su Grindr. La Corte di Portsmouth lo ha ora condannato a 23 anni di galera.

Una delle vittime era uno studente dell’Università di Portsmouth, improvvisamente crollato e ritrovatosi a letto, con Ashley che lo stava stuprando. Mentre guardavano del calcio alla tv, Sam gli aveva offerto del sidro. Drogandolo. “Ho bevuto un paio di sorsi, neanche un quarto del bicchiere. In un certo senso mi sono sentito un pò traballante, mi girava tutto come se fossi su una barca in mezzo al mare“.

A quel punto i due sono andati in camera da letto e lo studente è crollato: “L’unica cosa che ricordo è che stava dietro di me e stavamo facendo sesso. Era particolarmente energico, ricordo di aver afferrato il cuscino, provavo a capire dove fossi, mi girava tutto. Volevo solo che la stanza smettesse di girare“.

Una delle altre tre vittime è un ragazzo sieropositivo, che ha addirittura perso il conto del numero di volte in cui gli aveva “detto di no“. Per portarselo a letto Sam l’ha drogato con del thè. Ashley è stat0 giudicato colpevole di stupro e di altri 3 capi di imputazione. L’uomo è stato etichettato come “pericoloso, calcolatore e manipolatore”. Gli è stato inoltre vietato l’utilizzo di qualsiasi app di appuntamenti e da oggi in poi dovrà informare la polizia se vorrà intraprendre una relazione sessuale. Prima di oggi, Sam era stato già condannato nel 2013 per una duplice aggressione ad un ragazzo minorenne.

Ti suggeriamo anche  Grindr tolleranza zero: ora fa sul serio contro le discriminazioni