#CinemaSTop, Zac Efron nudo e muscoloso col Nonno Scatenato: è De Niro!

Escono anche Nemiche per la pelle, Nessuno mi troverà, Hardcore! e American Mistress.

Zac Efron nudo integrale nel demenziale Nonno Scatenato con un De Niro supertrash

 

Nonno Scatenato - locandina

Se Robert De Niro vuole togliersi l’aura del mostro sacro in quest’ultima parte della sua carriera, sicuramente ci sta riuscendo benissimo: eccolo involgarito, trashissimo e divoragonnelle nel demenziale Nonno Scatenato di Dan Mazer dove si gode una tardiva libertà sessuale (non fa sesso da 15 anni) dopo la morte della moglie e mette nei guai il nipote promesso sposo – Zac Efron, in mostra con nudo integrale polposello nella scena della festa – che lo accompagna a fare una vacanza a Daytona.

“È il sogno di ogni ragazzo lavorare con Robert De Niro – sostiene Zac EfronEro davvero curioso di come avremmo lavorato insieme. Fa l’attore da così tanto tempo, lui è come un’icona, ma non credo di averlo mai visto fare un ruolo come questo. Il giorno in cui ho sentito che sarebbe potuto accadere, mi si sono drizzate le antenne. Mi sono detto, Come faccio a lavorare con lui? I nostri percorsi sono così diversi! Lui è Robert De Niro, Taxi Driver, io sono High School Musical!”.

Nemiche per la pelle, due mamme per un bimbo: sono Margherita Buy e Claudia Gerini

 

Nemiche per la pelle

Commedia sull’omogenitorialiomogenitorialità/strong> da baruffa sulla rivalità femminile, Nemiche Per La Pelle di Luca Lucini vede Lucia e Fabiola (Margherita Buy e Claudia Gerini) contendersi un bimbetto di mamma asiatica, Paolo Junior (Jasper Cabal), ereditato dal loro ex marito: loro non si sopportano, non vorrebbero prendersi il carico materno, battibeccano in continuazione. Ma quando rischiano di perdere l’affido del pupo, sono costrette a unire le forze. Scopriranno così un’inattesa complicità.

Ti suggeriamo anche  Lovers Film Festival Torino 2019: Boy Erased in anteprima gratuita il 13 marzo

Sembra davvero la storia di una coppia lesbica di mamme con figlio a carico, tant’è che Margherita Buy torna al duetto tutto al femminile come nel saffico Io e lei. Ma il messaggio politico si smussa dietro alle aspirazioni comiche in stile Nemiche da morire: basta vedere entrambe scimmiottare le Spice Girls con Pausini, Cortellesi e Michielin nel programma tv Laura e Paola (un vertice del camp la Buy con costumino pantera aderente e parruccona vaporosa!). Comunque il fatto che sia un prodotto quasi tutto al femminile è un buon segno: Donatella Botti produce, Doriana Leondeff e Francesca Manieri firmano la sceneggiatura. Ragazze, segnatevelo.

Il mistero della sparizione del fisico Ettore Majorana (forse gay) nel doc Nessuno mi troverà

 

Nessuno mi troverà

È diventato un documentario diretto da Egidio Eronico il mistero sulla sparizione, il 26 marzo del 1938, a soli 31 anni, di Ettore Majorana, uno dei massimi fisici teorici del ‘900, collaboratore di Fermi e Heisenberg. Fu avvistato per l’ultima volta su una nave che da Palermo faceva rotta verso Napoli. Suicida? Fuggito dall’Italia per riparare in Germania? Ritiratosi in un convento? Stefano Roncoroni nell’articolo ‘Il mistero irrisolto della scomparsa di Ettore Majorana’ pubblicato sul bimestrale Nuova Storia Contemporanea sostiene che fosse omosessuale e per questo avesse bisticciato con la famiglia.

Ti suggeriamo anche  Bollywood: arriva un film sull'amore tra due donne in India

Attraverso documenti inediti, immagini d’archivio, animazioni da graphic novel, testimonianze e congetture, il film cerca di scandagliare questo mistero che quasi ottant’anni dopo ancora ha molte zone oscure.

Arriva il film tutto in soggettiva: ecco Hardcore! con le sue montagne russe di puro action

 

Hardcore!

Adrenalinico action game girato interamente in soggettiva, Hardcore! è l’incubo primario di un cyborg alla ricerca di sua moglie (risalente alla sua fase ‘umana’) rapita da un gruppo di mercenari a Mosca. “Il cinema d’azione – spiega il regista Ilya Naishuller, anche frontman della punk band Biting Elbowsha sempre prosperato lì dove riusciva a dare la sensazione di partecipare a situazioni pericolose che nella vita reale la maggior parte delle persone eviterebbe. L’obiettivo di Hardcore! era allontanare ulteriormente questo limite, mettendo lo spettatore direttamente nel corpo del protagonista, permettendogli di vivere direttamente quelle sensazioni emozionanti e primordiali a cui generalmente assiste da una distanza più sicura”.

Greta Gerwig dopo Frances Ha torna col seguito ideale Mistress America

 

Mistress America

Chi ha ama la dolcezza aggraziata di Greta Gerwig e ha adorato la leggerezza amarognola di Frances Ha, non si perda questo mumblecore (commedia infarcita di dialoghi) diretta sempre da Noah Baumbach – compagno nella vita della Gerwig – su una matricola di college piuttosto hipster, Tracy (proprio lei) che si ritrova persa a New York fino a quando non incontra la sorellastra Brooke (Lola Kirke) col sogno di aprire un ristorante. Tra le due ragazze nasce un’amicizia profonda che condizionerà la vita di entrambe. Omaggio mascherato a  e alle screwball comedies degli anni ’40, delizierà chi ama un certo cinema indipendente alla Sundance su giovinezze in via di definizione e disagi sentimentali.