A CORREGGIO CON TONDELLI

di

Si svolgeranno il 17 e 18 dicembre le Giornate Tondelli 2004. Incontri, dibattiti e presentazioni per studiare e ricordare l'autore di "Camere separate". Con delle proiezioni speciali.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1433 0

CORREGGIO – Si svolgeranno soprattutto all’insegna della ricerca sull’opera tondelliana e del dibattito sulla nuova narrativa italiana le Giornate Tondelli 2004 organizzate dal Comune di Correggio nei giorni 17 e 18 dicembre presso il Palazzo dei Principi, in occasione del tredicesimo anniversario della morte dello scrittore.
Si inizierà con la quarta edizione del Seminario Tondelli, che si propone come occasione ormai consolidata di confronto sulla ricerca dedicata a Tondelli e ai suoi influssi sulla cultura dell’ultimo ventennio. L’iniziativa prevede, dopo le introduzioni di Viller Masoni (responsabile del Centro di Documentazione “Tondelli” del comune di Correggio) e di Padre Antonio Spadaro (redattore de “La Civiltà Cattolica” e docente universitario), ben 12 relazioni che verranno svolte, in due sessioni, nel pomeriggio del 17 (dalle 15) e nella mattinata del 18 (dalle 9,30).
Il programma è assai ricco e spazia su diversi aspetti dell’opera Tondelliana, con relazioni che saranno svolte da noti docenti universitari (come Fabrizio Frasnedi), giornalisti e critici (come Eleonora Bagarotti e Bruno Casini), giovani ricercatori (come la spagnola Marta Carballès Mèndez, la polacca Karolina Serafin, gli italiani Ferruccio Ponzini, Massimo Sannelli, Alberto Sebastiani e Mauro Vianello), laureati o laureandi con tesi su Tondelli (come Eleonora Iuliani, Gabriele Malavasi, Valentina Soluri e Gaetano Tanesi). La partecipazione al Seminario, che prevede anche spazi per la discussione, èlibera e gratuita.
Nel pomeriggio di sabato 18 (alle 16) è invece prevista una Tavola rotonda sul tema “Cosa c’è di nuovo nella nuova narrativa italiana?“. L’incontro intende portare un contributo al dibattito apertosi, nell’ultimo anno in particolare, sulla varietà e sulla qualità degli attuali scrittori esordienti, dopo la conclusione della fortunata stagione dei nuovi narratori o dei cannibali, molti dei quali nel frattempo sono diventati affermati autori, a volte di autentici best sellers. Tondelli 25 anni fa, con il Progetto Under25, fu un antisegnano nello scoprire e valorizzare la scrittura giovanile, senza intenzioni strumentali, ma con la passione e l’intuito di un grande scrittore, seppur giovane, che considera la scrittura innanzitutto come un’esperienza di crescita culturale e perfino esistenziale. Come stanno le cose oggi? Ne parleranno due noti critici (Antonio Spadaro e Fulvio Panzeri, fra l’altro curatore delle Opere di Tondelli) e i direttori editoriali di due piccole ma qualificate e intraprendenti Case editrici (Marco Cassini, di Minimum Fax, e Marco Monina di PeQuod).
A conclusione della Tavola rotonda verranno proiettati filmati su Per Vittorio Tondelli.
Per informazioni: Biblioteca comunale “Giulio Einaudi”: biblioteca@comune.correggio.re.it – tel. 0522-693296 – http://tondelli.comune.correggio.re.it

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...