DIVE ANNI ’80 TRA LIRICA E CAMP

Rivisita brani come 'Comprami' o 'Maledetta primavera'. Ed è il successo. Gennaro Cosmo Parlato venerdì 19 è al Mardi Gras di Torre del Lago con il coro lirico del Pucciniano.

DIVE ANNI '80 TRA LIRICA E CAMP - Gennaro Cosmo Parlato 3 - Gay.it
4 min. di lettura

PISA – Ha alle spalle una carriera brillante da autore, coronata dalla presenza di un suo pezzo, la bellissima e struggente Fragile, nell’ultimo album di Mina Bula Bula. Ha raccolto un inaspettato successo con uno spettacolo andato in scena la notte di San Silvestro a Milano, in cui era accompagnato da un compassato e serissimo trio di cantanti lirici e un più sfacciato e variopinto trio di drag-queen, dalle sorprendenti voci armonizzate in falsetto. E dopo aver debuttato nel mercato discografico con il suo primo CD “Che cosa c’e’ di strano?”, Gennaro Cosmo Parlato, versatile e originale artista di origine napoletana ma toscano di adozione, sarà ospite del Friendly Versilia Mardi Gras venerdì 19 agosto, sul lungomare di Torre del Lago, in provincia di Lucca (clicca qui per acquistare i biglietti). Ad accompagnarlo ci sarà addirittura il coro del Festival Pucciniano, una delle più prestigiose istituzioni liriche italiane .

DIVE ANNI '80 TRA LIRICA E CAMP - copertina per il web - Gay.it

Dopo aver passato anni a stretto contatto e in collaborazione con le dive della musica italiana (oltre a Mina, anche Donatella Rettore, Loredana Bertè, Fiordaliso e altre) Gennaro ha pensato fosse il caso di coltivare un proprio progetto musicale, operando una brillante rilettura di alcuni tra i più popolari “classici” della canzone italiana degli anni ’80.
Il risultato è una divertente e raffinata operazione di trasformismo musicale, grazie alla quale i brani sottoposti a nuovo arrangiamento hanno assunto non solo sonorità, ma anche atmosfere del tutto inaspettate. Così Donatella di Donatella Rettore si trasforma in un intenso sirtaki, A Lei di Anna Oxa in un lezioso brano country, Comprami di Viola Valentino in un grottesco bolero, Non voglio mica la luna in un appassionante tango argentino… e così via.
Ma è la voce dell’artista a caratterizzare le canzoni dell’album e a sorprendere l’ascoltatore: forgiata in anni di studio di canto lirico e popolare, essa sa raggiungere vette supreme da mezzo soprano – come in Ninna nanna – o abissi profondi – come in Non succederà più.

DIVE ANNI '80 TRA LIRICA E CAMP - GennaroCosmoParlato4S - Gay.it

Nato a Napoli nel 1972, Gennaro Cosmo Parlato è figlio e nipote di cantanti neomelodici partenopei; comincia prestissimo a lavorare come corista al fianco di nomi come Mario Merola, Angela Luce e Tullio De Piscopo. Era dunque lui il personaggio più adatto per compiere questa bizzarra operazione: prendere un po’ di classici della canzonetta nostrana e travestirli da qualcos’altro. Il risultato lo si potrà vedere la notte del 20 agosto sul lungomare di Torre del Lago. A supporto della istrionica interpretazione dell’artista, sul palcoscenico troverà posto una selezione di voci maschili del coro del Festival Pucciniano: mentre sulle rive del vicino lago lo stesso coro è impegnato ogni sera in rappresentazioni come la Bohème o la Turandot, per una volta ascolteremo questi compassati cantanti impegnati a gorgheggiare una improbabile versione di Maledetta Primavera, o di Cicale di Heather Parisi…
Gennaro, come nasce lo spettacolo?
Nasce da un’esigenza artistica personale. Ho un’età per cui gli anni ’80 sono stati essenziali per me per crescere musicalmente, e ho sempre fatto l’autore per artiste degli anni ’80. Mi sono reso conto che molte canzoni di quel periodo non sono state capite fino in fondo. Comprami di Viola Valentino, ad esempio, se si ascolta il testo è una canzone a tratti addirittura drammatica: si parla di una prostituta che fa felice un uomo perché la moglie non ci riesce. Il mio obiettivo è di cercare di rileggere questi brani portando in superficie la loro natura. E anche di fare qualcosa di nuovo sugli anni ’80. Così abbiamo creato una scaletta di brani che piacciono a tutti, perché comunque i fan della Rettore ci sono, così come di Anna Oxa o di tutte le altre cantanti citate; poi abbiamo shakerato queste canzoni e riproposte in una nuvoa veste: Donatella che era un brano ska è diventato un sirtaki, Comprami da dance si è trasformata in una sorta di notturno di Chopin…
Questo rivelare la vera identità delle canzoni degli anni ’80 porta anche a portare più in evidenza i riferimenti all’omosessualità che in quegli anni non potevano essere così espliciti?

DIVE ANNI '80 TRA LIRICA E CAMP - girasole5 - Gay.it

Assolutamente sì. Certo, non si tratta di sbandierare nulla. Per capire gli anni ’80 è necessario calarsi in quegli anni: allora c’era una componente gay essenziale nella musica, che ora purtroppo si è persa. C’era un modo di vivere l’omosessualità più spensierato, con vivacità. Io in scena, ad esempio, sarò vestito con un frac e pesantemente truccato; accanto a me ci sono un coro formato da tre cantanti lirici, e tre cantanti in falsetto vestiti da bambole dell’Ottocento!
Che effetto ti ha fatto passare dal lavoro di autore a quello di protagonista sul palco?
Io non ci avevo più pensato a affrontare una esperienza da artista. Mi ha convinto il progetto. L’idea di questo spettacolo diverte, soprattutto noi stessi, e come sai questo è fondamentale. Poi ho dovuto affrontare tutte le difficoltà del caso, a partire da quelle musicali: io ho una tonalità alla Giuni Russo, per intenderci, quindi appropriarmi di certi brani non è stato semplicissimo. C’è anche da dire che io quest’anno sono uscito come autore con Mina, nel suo ultimo disco. Quindi da quel punto di vista ho toccato l’apice; mi posso permettere di divertirmi in altri modi.
Clicca qui per acquistare il disco su Cleptomania
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Musica.
Clicca sul titolo per ascoltare il brano in streaming (WMPlayer)
1. Cicale
2. Polvere
3. Donatella
4. Fotoromanza
5. Sarà perché ti amo
6. Non voglio mica la luna
7. L’estate sta finendo
8. Messaggio
9. Non succederà più
10. A lei
11. Ti sento
12. Caffè nero bollente
13. Maledetta primavera
14. Comprami
15. Ninna nanna

di Alessandro Federici

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24
Shannen Doherty Addio

Addio Shannen Doherty, sempre al fianco dei fragili, in bilico tra forza e vulnerabilità

Serie Tv - Mandalina Di Biase 15.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24

Continua a leggere

omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
mostruos3 pride 2024, sabato 22 giugno a siena

Mostruos3 Pride 2024: a Siena sabato 22 giugno

News - Redazione 7.5.24
lucca-manifesti-stop-gay-pride

Un paese di fascisti: “Stop gay pride, Lucca non vi vuole” l’attacco contro il Toscana Pride 2024

News - Francesca Di Feo 19.6.24
toscana pride 2024, 7 settembre a lucca

Toscana Pride 2024: sabato 7 settembre a Lucca

News - Redazione 20.6.24