Migranti LGBT nel libro di Domenico Di Cesare

Perseguitati e spesso condannati a morte nei propri Paesi, Domenico Di Cesare ha intervistato sei migranti LGBT nel libro edito da Castelvecchi.

Migranti LGBT nel libro di Domenico Di Cesare - Scaled Image 28 - Gay.it
2 min. di lettura

Nelle ore in cui il Governo italiano ha incredibilmente chiuso i propri porti dinanzi ai 629 migranti della nave Aquarius, poi fortunatamente accolta dalla Spagna, è uscito nelle librerie d’Italia “Migranti” di Domenico Di Cesare, edito da Castelvecchi.

Un libro che oltre ad una poesia di Riccardo Grifoni (Migranti), a uno scritto di Erri De Luca (Spostamenti), a una postfazione di Luciana Castellina e a un’ampia introduzione dell‘autore, vincitore del concorso letterario Write&Sing con il racconto LGBT ‘Striscie zebrate’ e già in libreria con ‘Chiesa e omosessualità, un matrimonio imperfetto’, raccoglie quindici interviste ai migranti, sei dei quali LGBTQI.

Uno dei capitoli si chiama ‘Il Paese dei Tulipani’, con protagonista Fad, ragazzo gay siriano con condanna a morte da eseguirsi il 4 febbraio 2016; scappato in Libano e arrestato, stuprato, salvato dalle Nazioni Unite e trasferito in Italia e poi fuggito ancora, in Olanda, dove clandestino, per sopravvivere vende il suo corpo (carcerazione, violenze e liberazione sono documentate). Quasi non se ne parla, ma sono davvero molti coloro che fuggono dal proprio Paese perché perseguitati a causa dell’orientamento sessuale e/o dell’identità di genere; le persone appartenenti alla comunità LGBTQI sono rifiutate dalle famiglie d’origine, condannate dalle religioni, perseguitate dai governi. Spazio anche ad un’intervista a Paolo, siriano e gay anche lui.

C’è poi Alagie, ragazzo fuggito dal Gambia perché condannato a cento frustate, a causa di un ‘amore imperfetto’; Jasmine, ragazza del Camerun e presidente di MigraBo, un’associazione che si occupa di migranti LGBTQI. Lei è nera, lesbica e il 9 ottobre 2017 è diventata mamma di Enzo; c’è Christof, camerunense e gay, e Sajad, ragazzo gay ripudiato dalla propria famiglia.

In Afghanistan l’omosessualità è punita anche con la morte, mentre è praticata e tollerata la pedofilia, sia per il fenomeno delle spose bambine, sia per i bacha-bazi (letteralmente ‘bambini per gioco’). Quest’ultimi vengono rapiti o addirittura venduti dai loro stessi familiari a uomini senza scrupoli, che per intrattenere gli adulti nelle feste costringono i bambini a vestirsi da donna, facendoli ballare e cantare, per poi stuprarli.

Ed infine, Assane, orfano senegalese che a quindici anni fugge dalle ingiustizie e dalla moralità del suo popolo, che condanna anche il solo sospetto di omosessualità.

Migranti LGBT nel libro di Domenico Di Cesare - 33942636 1994271660617017 7617944086590259200 n - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l'anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani? - Giorgia Meloni e Edi Rama - Gay.it

Giorgia Meloni dirotta in Albania 36.000 migranti l’anno. Che fine faranno le persone LGBTQIA+ in fuga dai paesi omobitransfobici africani?

News - Federico Boni 7.11.23