Pisa, il Vescovo non vuole le mutande con la Torre. Rimosse

Il Sindaco di Pisa ha dato seguito alle lamentele del Vescovo, stanco di vedere le bancarelle di Piazza dei Miracoli piena di slip con disegnata la Torre pendente. Multati cinque venditori ostinati.

Pisa, il Vescovo non vuole le mutande con la Torre. Rimosse - torrepisafalloBASE - Gay.it
2 min. di lettura

Pisa, il Vescovo non vuole le mutande con la Torre. Rimosse - torrepisafalloF1 - Gay.it

La torre di Pisa, per la famosa pendenza e la sua forma è stata (ab)usata per gli scopi più disparati: foto dalle pose più divertenti, gadget di ogni tipo, immagini e campagne pubblicitarie. Anche sulle mutande da uomo. La forma fallica ben si presterebbe, infatti, secondo i fantasiosi esperti di marketing ad essere stampato oltre che sui tradizionali capi d’abbigliamento anche su boxer, slip da uomo e anche grembiuli da cucina. Accompagnate da frasi irriverenti, la torre spunta dalla fessura dei boxer, è a testa in giù, in su, di lato e così via.

Peccato che le bancarelle che circondano la piazza ne siano piene. Ed è ancor più peccato, nel vero senso della parola stavolta, che la piazza tutta appartenga non al Comune ma all’Opera primaziale. Ergo, il Vescovo. Il quale si è stufato che piazza dei Miracoli venga associata a quelle immagini così prosaiche ed ha quindi disturbato il Sindaco affinché ordinasse ai venditori ambulanti di rimuovere il gadget kitch. È «una sconcezza che deve finire», aveva detto il primo cittadino Marco Filippeschi appena ieri.

Pisa, il Vescovo non vuole le mutande con la Torre. Rimosse - torrepisafalloF2 - Gay.it

Detto fatto. Le mutande son sparite. E a chi si è ostinato ad esporle per la vendita i vigili urbani hanno redatto un verbale per «merci offensive del pubblico decoro», come prevede il regolamento comunale per il commercio. «Quei souvenir – ha detto il vicario diocesano, monsignor Enzo Lucchesini – sono una vergogna, non solo per i fedeli ma per tutta la città. È un’assoluta mancanza di rispetto, queste forme di pubblicità sono un segno di decadenza dei nostri tempi». Mauro Del Corso, presidente dell’Associazione Amici dei musei e monumenti pisani, aveva rincarato la dose: «Se continuiamo di questo passo, presto vedremo il Battistero a forma di water».

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

teen-star-educazione-affettiva-sessuale

Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: "Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione" (VIDEO) - Luciana Littizzetto e Maria De Filippi - Gay.it

Luciana Littizzetto e la lettera a Maurizio Costanzo: “Grazie per aver parlato di diritti LGBT, per aver abbassato il provincialismo bigotto della nostra nazione” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

Culture - Redazione 19.2.24

Continua a leggere