PRIDE: ECCO LA COMPILATION

Esce la prima raccolta di canzoni a tematica omosessuale, sponsorizzata dal mensile Pride. Partecipano Platinette, Ivan Cattaneo, Aida Cooper, Alessandro Fullin, Dario Gay ed altri.

PRIDE: ECCO LA COMPILATION - cantano gay - Gay.it
5 min. di lettura

MILANO – Ci mancava davvero una compilation così. Certamente, ci sono dei precedenti, con la differenza che si trattava di raccolte di canzoni indirizzate al pubblico gay, o a questo riconducibili, ma non con brani a tematica esplicitamente omosessuale. All’estero ci sono molti esempi di artisti che cantano tranquillamente l’omosessualità nei loro album, da noi spesso la cosa è ancora un tabù.

PRIDE: ECCO LA COMPILATION - cop pride compil - Gay.it

Nel nostro paese al massimo si può trovare qualche canzone isolata, o talvolta addirittura in codice, tra un’altra decina di tracce, indipendentemente dal fatto che l’artista in questione sia gay dichiarato o meno. L’idea di questo cd è venuta al sottoscritto, insieme a Giovanni Dall’Orto, direttore della rivista Pride. Negli anni, come dei minatori (che immagine maschia!), avevamo cercato e raccolto quasi tutte le canzoni a tematica, nella montagna granitica del patrimonio canzonettistico italiano ed un giorno ci siamo detti: perché non raccogliere parte dei nostri risultati in un cd?
Per la realizzazione ci siamo avvalsi della collaborazione del dj Andrea K e del musicista Daniele Caldarini che, insieme alla Fresca Records, hanno creduto nel progetto e deciso di produrlo.
Per dare ai brani una ventata d’aria fresca, abbiamo deciso di fare delle cover, ovvero di farli ricantare ex novo da altri artisti che, credendo nel progetto, hanno prestato la loro voce a titolo gratuito,.

PRIDE: ECCO LA COMPILATION - ivan cattaneo mf01 - Gay.it

Pride is pride“, il brano di apertura, è un inedito cantato e scritto appositamente da Ivan Cattaneo per il Gay Pride 2005. Su una base dance sono scanditi alcuni slogan tipici di una manifestazione gay. Ivan, che vanta un repertorio ineguagliabile in quanto a tematica gay, è presente anche con un altro suo brano, “Polisex” del 1980, da lui ricantato e arrangiato per l’occasione.
Piatto forte della compilation è “L’elefante gay“, cantato in origine da Erika Mannelli, durante il concorso canoro per bambini “Ambrogino d’oro” del 1984. Quando l’abbiamo sentita abbiamo pensato subito a Platinette che ha accettato con entusiasmo la nostra proposta. Platinette, tolta la parrucca, ha volutamente interpretato nei panni di Mauro CoruzziTi ricordo ancora” di Fabio Concato in maniera tenera ed emozionante.

PRIDE: ECCO LA COMPILATION - Dario 1 - Gay.it

Dario Gay ha accettato con gioia di partecipare con “Ti sposerò“, canzone inedita che tratta il tema delle unioni civili tra persone dello stesso sesso, oggi attuale più che mai.
Un’altra importante presenza è Aida Cooper, una delle più belle voci italiane, per anni corista di Loredana Bertè. A lei sono state affidate ben due canzoni, “Hey bionda” di Gianna Nannini, che interpreta con una grinta incredibile, e “Io e Maria” di Paola Turci, resa con una dolcezza ed un coinvolgimento incredibili.
Non poteva mancare “Andrea” di Fabrizio De Andrè, con lo stile tipico delle ballate del cantautore genovese ed un testo esplicitamente gay. Racconta, infatti, del giovane Andrea perso nel dolore per la perdita del suo compagno, partito soldato e morto in guerra. Ad interpretarla Sasà Di Donna, danzatore e coreografo, con ottime doti di cantante.
Un altro debuttante è Leandro, studente del centro di formazione arte e spettacolo Mas di Milano. A lui è stata affidata l’interpretazione de “Il patto“, canzone di Gianni Bella, incisa in seguito anche dalla sorella Marcella. Il brano è piuttosto famoso, ma solo in pochi si sono accorti che racconta di un ragazzo che si prostituisce per colmare il vuoto della solitudine e, parlando con Dio, gli promette di smettere con questo mestiere se riuscirà a trovare l’amore di cui ha bisogno.
L’autore Gianni Bella è presente anche con “Lady Anima” cantata in originale da Marcella, che affronta il tema della bisessualità raccontando di un triangolo amoroso in cui nessuno sembra rimanere soddisfatto: “Tu innamorato di lei, io innamorata di te, lei innamorata di me”. Ad eseguirla J. D. Vine cantante rock che da anni collabora alle produzioni discografiche di Andrea K.
Antonino Inguì, ballerino, vocalist e drag man, meglio conosciuto con il nome di Toni T, con già alcune esperienze discografiche, interpreta “La ferrovia” un brano di Franco Simone degli anni ’70 che parla della solitudine interiore di tutti coloro si sentono diversi, emarginati, ed avvertono forte il desiderio di salire su un treno per fuggirsene via.
Quel che si dice” è una vecchia e celebre canzone di Charles Aznavour, nata originariamente in francese e poi tradotta in italiano. È la storia di un travestito e di tutta la solitudine nascosta sotto il trucco e la parrucca. La melodia è struggente ed è una delle più belle canzoni che affrontano questo tema. Il baritono comasco Carlo Cantoni dà al brano una sfumatura lirica rendendolo ancora più emozionante e ricco di pathos.

PRIDE: ECCO LA COMPILATION - 72Cesira2 - Gay.it

Dopo la malinconia un po’ di colore: le Hostess di volo, il celebre trio di cabarettisti formato da Eraldo Moretto (La Cesira), Luca Magli ed Eros Grimaldi fanno una divertentissima cover di “Luca” di Raffaella Carrà, dove potrete ascoltare anche un’improbabile Amanda Lear.
Sulla scia del cabaret, e del gran successo che sta ottenendo con la sua partecipazione a Zelig, abbiamo fortemente voluto anche Alessandro Fullin che per l’occasione ha messo in musica il suo delirante monologo “L’invasione delle checche“.
Sono anni che, con spirito pionieristico, Jenny Random si sta muovendo in ambito musicale, ha al suo attivo alcune produzioni discografiche di cui è autore/ice ed ha prodotto la Gay right compilation, progetto affine al nostro che però non ha avuto una distribuzione commerciale. Gli spetta quindi, di diritto, un posto speciale in questo progetto dove interpreta “Tu chi sei” di Garbo inserita come bonus track, insieme alla versione remix di “Pride is pride” con i vocalizzi di Aida Cooper.
«Con la Pride compilation – scrive Giovanni Dall’Orto nel libretto del cd – noi scommettiamo sul fatto che il mercato italiano sia maturo per iniziare a proporre, come già accade da anni all’estero, belle canzoni ben cantate, che tutti possano godere anche se parlano, fra le altre cose, anche di amori gay. (…)La musica non ha sesso, o tendenza sessuale. Non esistono note gay, o note eterosessuali. Esiste solo la musica, che è per tutti. Quindi, anche per le persone gay. Ed esistono testi, che possono raccontare storie diverse, ma ricordando sempre che l’esperienza dell’amore, della sofferenza, della morte, della gioia, anziché dividere noi esseri umani, ci rende tutti uguali. E allora tiriamole fuori queste parole diverse, senza vergognarci, senza continuare a trasformare in Maria il nostro ragazzo Mario, o in Luca la nostra ragazza Lucia. Come è stato fatto fino ad oggi, da centinaia di cantanti».
Ci auguriamo che il nostro lavoro faccia da apripista e sia il primo di una lunga serie.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Musica.

di Francesco Belais

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Yan Couto fa sparire i capelli rosa che hanno scosso il Brasile. "Mi hanno detto che sono stravaganti" - Yan Couto - Gay.it

Yan Couto fa sparire i capelli rosa che hanno scosso il Brasile. “Mi hanno detto che sono stravaganti”

Corpi - Redazione 24.6.24
@milanopride

Perché il Milano Pride non ha madrine e padrini? Le comunità ebraiche queer ci saranno? Intervista

Lifestyle - Riccardo Conte 24.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24
Luca Guadagnino parla di Queer: "È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso" - luca guadagnino pesarofilmfest 60 22giu2024 ph luigi angelucci 010 - Gay.it

Luca Guadagnino parla di Queer: “È il mio film più personale, ci sono scandalose scene di sesso”

Cinema - Redazione 24.6.24

Continua a leggere

La Vita che Volevi, intervista a Ivan Cotroneo: "Raccontare storie di persone trans è un atto civile e politico" - La Vita che Volevi VITTORIASCHISANO IVANCOTRONEO - Gay.it

La Vita che Volevi, intervista a Ivan Cotroneo: “Raccontare storie di persone trans è un atto civile e politico”

Serie Tv - Federico Boni 28.5.24