Will Smith: “Lascio ai miei figli la libertà di essere ciò che vogliono”

di

L'attore ha spiegato la sua posizione sulla fluidità del figlio Jaden.

CONDIVIDI
64 Condivisioni Facebook 64 Twitter Google WhatsApp
30998 1

Will Smith ha rilasciato alcune belle e importanti dichiarazioni sui suoi figli, in particolare alla domanda circa l’abitudine del figlio Jaden di indossare gonne, l’attore ha detto che non è solito dare “consigli” ai figlio, perché vuole che essi siano “quello che sono”.

 

Parlando al magazine BET per promuovere il suo nuovo film Collateral Beauty, Will Smith ha detto: “Io e mia moglie Jada siamo molto seri sul cercare di capire chi sono i nostri figli, li incoraggiamo ad essere ciò che sono perché è impossibile essere felici cercando di essere qualcun altro“.

Jaden Smith, che abitualmente capi tradizionalmente ritenuti “da donna“, non è particolarmente sensibile alle distinzioni di genere. Quello che oggi sappiamo è che tutto ciò ha la benedizione del padre Will: “Ciò che faccio con i miei figlio, il più grande regalo che credo di potergli fare è dar loro la libertà di essere ciò che vogliono“, ha detto.

Un sacco di volte mi è sembrato, quando ero piccolo, che i genitori forzassero i figli affinché fossero ciò che loro volevano che fossero. Come genitore, se ho a che fare con una quercia, voglio che cresca una quercia. Non la forzerò affinché diventi un albero di mele“.

Jaden ha 18 anni, è un attore e un rapper: ha posato indossando la gonna per Vogue Korea ed è stato scelto come testimoniale per la linea femminile di Louis Vuitton all’inizio di quest’anno. “Non distinguo tra abiti da maschio e abiti da femmina“, ha detto a proposito del suo stile gender fluid a GQ Style.

Jaden ha anche aggiunto: “Mi sembra che la gente sia piuttosto confusa sulle norme di genere. Mi sembra che le persone non ci capiscano molto. Non dico che invece io le capisco, dico solo che non ho mai visto una reale distinzione“.

 

Leggi   Berlusconi rimprovera un bambino in Molise: "Togliti l'orecchino, è da femmina"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...