A Napoli il cinema diventa gay

di

Tre giorni di rassegna cinematografica dedicata al mondo gay. La capitale partenopea diventa la piazza della cultura. Per la prima volta dopo le aggressioni di Piazza Bellini.

812 0

0 persone in motocicletta e armate di mazze da baseball aggredirono dei ragazzi gay in piazza Bellini, storico punto d’incontro della comunità lgbt di Napoli. A distanza di un anno da quell’increscioso espisodio, la città prova a reagire rispondendo a suon di cultura. Cinematografica, nello specifico. Ha aperto ieri, infatti, Omovies, rassegna di cinema con delle chicche davvero imperdibili. Ad iniziare dalla simpaticissima – e politicamente scorrettissima – serie televisiva "Rick & Steve – La coppia gay più felice del mondo", una produzione in stile "South Park" che in America ha scatenato numerose polemiche perché considerata diseducativa.

Eppure Carlo Cemona a Marco Taglialatela, gli organizzatori di Omovies, sono riusciti a portare "Rick & Steve" addirittura nelle scuole, in particolare quelle che confinano proprio con piazza Bellini, il teatro degli scontri di un anno fa. «Inevitabilmente saranno presenti parenti, amici  e conoscenti degli aggressori.» dice a Gay.it Cremona. «Si parlerà di omofobia, ecco perché è una scelta che assume un valore ancora più grande.» Domani saranno trasmesse al cinema Academy Astra tutte e sei le puntate alla presena dell’on. Paola Concia.

Arte cinematografica ma anche contemporanea. Come ricorda l’installazione fatta di spirali piene di sangue fuori dal cinema, «Un’opera – spiega Cremona – che rappresenta il dualismo dell’essere.»

Ma l’aspirazione degli organizzatori sono quelle di trasfromare questa tre giorni inun festival vero e proprio «come quello di Milano e di Torino – dice ancora Carlo Cemona.» «L’assessore alle Politiche Giovanili – conclude – ha promesso di convocarci alla fine della rassegna per capire come realizzare questo progetto. È un impegno pubblico molto importante.»

Dove: cinema Academy Astra, Napoli

Quando: fino al 31 ottobre

Info: www.omovies.it www.myspace.com/omoviesnapoli www.i-ken.org

Leggi   Per la prima volta un ‘madrino’ al Festival di Venezia: è Alessandro Borghi
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...