Milano: quei gemiti incontrollati nel bagno del ristorante

di

Un uomo si era recato nella toilette e, insospettito dai forti rumori, ha spalancato la porta e sorpreso due uomini intenti a fare sesso sfrenato. Il più giovane...

4934 0

Che i bagni pubblici o di alcuni locali particolarmente frequentati possano essere luogo d’incontro non è una novità sconvolgente. A volte, però la passione diventa talmente travolgente da essere incontrollabile.

E’ successo a Milano un paio di giorni fa quando, nei bagni del ristorante della catena Autogrill di Piazza Duomo, due uomini sono stati sorpresi in atteggiamenti che definire intimi sarebbe usare un eufemismo. A rendersi conto che nel bagno si stava consumando un incontro sessuale è stato un altro uomo recatosi in bagno non certo per incontrare qualcuno. I forti e incontrollati gemiti che si sentivano arrivare da dietro una porta hanno insospettito l’uomo che, quel punto ha aperto la porta per ritrovarsi davanti una scena che non aveva certo bisogno di spiegazioni.

Il più giovane dei due è riuscito a scappare ed a far perdere le sue tracce, l’altro, un uomo di 56 anni, è stato invece identificato dalla polizia e denunciato per atti osceni in luogo pubblico. "In quel momento nel locale passavano molte persone, anche mamme con i bambini – ha raccontato ad un quotidiano milanese uno dei dipendenti del ristorante – e i gemiti che provenivano dal bagno erano davvero imbarazzanti. Purtroppo però non è la prima volta che ci imbattiamo in situazioni del genere".

Lo scorso novembre un fatto simile si era verificato nella stessa zona, ma questa volta nei bagni di un locale della vicina Via Foscolo. Allora, però, ad essere sorpreso nel bel mezzo di una tto sessuale gay era stato un turista inglese di 37 anni, anche lui l’unico dei due a beccarsi la denuncia per atti osceni in luogo pubblico mentre il partner scappava agambe levate. E di episodi del genere, in zona, se ne raccontano molti. Insomma, il fulcro turistico del capoluogo lombardo sta anche diventando il luogo di battuage più frequentato?

Leggi   Moda, quei ritorni che è meglio se non tornassero
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...