SOGNANDO ALESSANDRO GASSMAN

di

Torna sul palcoscenico e al cinema. Bello e magnetico, recita vestito da donna nella versione teatrale di "A qualcuno piace caldo" accanto al suo inseparabile amico Gian Marco...

2577 0

Bello e magnetico. Così la stampa americana ha definito Alessandro Gassman dopo il successo internazionale del film “Hamam. Il bagno turco”, in cui il bell’Alessandro fuggiva dalla frenetica Roma per ritrovare se stesso in Turchia fra le carezze dei fumi di sauna e quelle di un bel ragazzo turco interpretato da Mehmet Gunsur. Ora Alessandro Gassman si veste da donna e insieme al suo grande amico Gian Marco Tognazzi calca i palcoscenici dei teatri di tutta Italia con una versione di “A qualcuno piace caldo”.

E in ottobre, sempre a fianco di Tognazzi, esce al cinema il suo ultimo film “A babbo morto”, per la regia di Ugo Fabrizio Giordani, in cui i due attori recitano con Laura Morante. Nel film, Gassman e Tognazzi jr. interpretano due fratelli che, nonostante l’odio che li separa, sono costretti a partire insieme verso l’Asia sulle tracce del padre scomparso. Nella versione teatrale di “A qualcuno piace caldo” il bell’Alessandro recita la parte che nel famoso film fu di Tony Curtis, mentre il personaggio interpretato da Marilyn Monroe è affidato a Rossana Casale e Gian Marco Tognazzi copre il ruolo che al cinema fu di Jack Lemmon.

Alessandro è bello perfino mentre suona il sassofono vestito da donna con un abtio rosso, una stola bianca di pelliccia e un caschetto biondo con i riccioli tirabaci, ma lo preferiamo decisamente in queste foto, magari in versione seminuda come appariva nel film che lo ha reso celebre in tutto il mondo, quel “Bagno turco” la cui rara bellezza ben si sposava con quella dell’attore italiano, che forse è il più fascinoso della sua generazione. Lo spettacolo “A qualcuno piace caldo” parte dal Palavobis di Milano e toccherà poi varie città d’Italia: è un musical e ricalca fedelmente la sceneggiatura del film. Alessandro Gassman ha 35 anni, il suo compleanno cade di febbraio, è figlio di Vittorio Gassman e Juliette Maynel: ha giocato molto con l’immagine di arrogante tombeur de femme, ma poi lo abbiamo visto fotografato mentre guardava teneramente il suo primogenito Leo, e ci siamo quasi commossi.

La sensualità e la bellezza di Alessandro Gassman non limitano le sue capacità di attore: a differenza di altri belli che sono stati spesso confinati in ruoli che richiedevano solo quello, lui ha saputo scegliere e ritagliarsi un posto di tutto rispetto nel cinema italiano, sempre convincente nelle sue interpretazioni, bravissimo in “Hamam” tanto da farci sognare, ma notevole anche nelle commedie come “Facciamo fiesta”, o “Uomini senza donne”, spettacolo teatrale firmato da Angelo Longoni e poi diventato anche film. Ovviamente, in tutti e due gli spettacoli, al fianco di Alessandro recitava l’inseparabile amico Gian Marco. “Siamo una coppia che funzione – ha dichiarato Alessandro – proprio perché siamo così doversi: io drastico, Gian Marco dubbioso. Io con un fisico imponente, Gian Marco più tenero”. Sarà la solita storia del bello e del simpatico, ma Gian Marco ha affermato di invidiare le gambe di Alessandro, mentre Alessandro nei confronti di Gian Marco ha detto di non provare alcuna invidia.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...