EPIFANIA IN SAUNA

di

Vi concedete una Befana tra i vapori a caccia del vostro Mister Muscolo? E' importante non essere né troppo "entrante" né timido. E se lui vi rifiuta, ecco...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5856 0

Anche se può sembrare difficile immaginare una persona dall’educazione impeccabile avvolta solo da un asciugamano mentre si aggira tra i vapori, anche quando vi recate in sauna sarebbe opportuno tenere in mente alcuni principi base di comportamento. Certo, le persone ci vanno soprattutto per fare sesso, e gli uomini, quando sono eccitati, tirano fuori gli aspetti più bestiali. Tuttavia, un po’ di senso comune e di cortesia possono rendere l’esperienza ancora più gratificante.

Come in ogni situazione sociale, si dovrebbe trattare gli altri come vorremmo essere trattati noi stessi, anche se si desidera essere trattati come dei porci. Ricordate sempre che anche i pezzi di carne hanno dei sentimenti…

Vediamo quindi quali sono i consigli migliori da seguire in una sauna, detto fra amici.

Chiarite bene le vostre intenzioni. Quando vi troverete faccia a faccia con “Mister Muscolo”, comportarsi in maniera nervosa, impaurita o impacciata può facilmente risultare controproducente. Stabilire subito un contatto visivo è un ottimo primo passo, al quale potrebbe seguire addirittura un sorriso (oddio!…).

Infine, buttare lì, con un tono di voce maschio un “Come va?” può aiutare a sbloccare la situazione. Conosciamo tutti quelle infinite sfilate di ragazzi arrapati che si aggirano per i corridoi, no? Se solo si rilassassero e si comportassero per un attimo in maniera da poter essere avvicinati, forse riuscirebbero anche a cavarci le gambe. Va bene, dopo il quarto o quinto “no, grazie” potreste sentirvi un po’ scoraggiati. Ma cerchiamo di non essere severi con noi stessi: non è che siamo oggettivamente poco attraenti, è che non siamo il suo tipo, giusto?

Procedete con un approccio diretto. Se vagate con addosso solo una asciugamano, chi pretendete che possa credere che non volete fare sesso? Flirtare a lungo ha i suoi lati positivi, ma strafare con il gioco di sguardi può far sì che Mister Muscolo sparisca tra le braccia (e nella cabina) di qualcun altro. Se il vostro oggetto del desiderio prescelto non fa la prima mossa, allora è il caso di avvicinarvi abbastanza da rendere chiare le vostre intenzioni, ma non tanto da impedire a lui la fuga. Se i suoi occhi si distolgono e sgattaiola via, allora vuol dire che ha cambiato idea. Adesso non è il momento di far svanire la vostra autostima. Ripetetevi questo mantra: “Sono troppo bello per lui, comunque”.

Non comportatevi da cacciatore incallito. Certo, alcuni vogliono essere un po’ persuasi, ma nessuno desidera essere molestato. Se siete stati scaricati, dovreste fare buon viso a cattivo gioco. Mister Muscolo potrebbe cambiare idea più tardi, ma rincorrerlo per tutti i corridoi è più probabile che lo irriti. Perciò prendetevi una pausa.

Non ve la tirate. Se qualcuno che trovate assolutamente, orrendamente brutto vi abborda, non reagite come se fosse una offesa personale. Essere avvicinati da qualcuno sotto la media non è mai un giudizio su di voi. Quindi siate carini. Non lo trattate come fosse sporco, nemmeno lontanamente.

Un simpatico “no, grazie” e magari un sorriso faranno sì che entrambi vi sentirete meglio. Ma le reazioni rudi o sbigottite vi allontaneranno da tutti, incluso Mister Muscolo.

Provate a usare il contatto per comunicare. Le situazioni ambigue si possono risolvere in un istante. Basta una mano che si allunga. Magari non direttamente verso il pacco, a meno che non sia già puntato direttamente in vostra direzione. Non a tutti piace che gli si afferri l’attrezzatura come se fosse un pezzo di pizza appena sfornata. E’ più saggio per il momento indirizzarsi verso un obiettivo neutrale, come il petto. Se vi spinge via, potete gentilmente rivolgergli un sorriso non offeso e ritirarvi. Se ci sta, beh, il capezzolo è solo a pochi centimetri, e poi…

Non intromettetevi. Due ragazzi che si danno da fare possono trovare gradevole farlo in tre, ma possono anche non gradirlo. Il cacciatore educato aspetta un segnale prima di unirsi alla festa: una parola, un cenno, un movimento invitante. La bramosia non è mai carina.

Infine ricordatevi: i modelli di comportamento possono variare molto da sauna a sauna. Perciò può essere saggio prendersi qualche minuto per sondare il terreno, sempre che non siate lì solo per fare ricognizione per tutta la notte.

Per la vostra Befana in Sauna Gay.it vi consiglia:

Aqua ClubGenova

Europa Multi ClubRoma

di Simon Shephard – Gay.com UK

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...