Svizzera, primi passi per il matrimonio egualitario e le adozioni

Il testo “matrimonio per tutti” si fa strada all’interno del parlamento elvetico.

Dopo aver approvato una legge contro l’omofobia, la Svizzera si prepara ad un altro duplice passo in avanti nei confronti dei diritti LGBT: il matrimonio ugualitario e l’adozione per le coppie dello stesso sesso.

La commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale ha infatti accolto un progetto di legge presentato dai Verdi che di fatto punta a legalizzare le nozze gay, con 19 voti favorevoli e solo 4 contrari. La Camera bassa del parlamento svizzero si è così esposta, spalancando la porta anche alle adozioni. In questo modo verranno superate le unioni domestiche registrate, fino ad oggi unica strada percorribile per le coppie LGBT, mentre rimarrebbe attivo il divieto di accesso alla procreazione medicalmente assistita per le coppie lesbiche. Questo perché a loro dire rappresenterebbe una disparità di trattamento nei confronti delle coppie di uomini.

Ora come ora la procreazione medicalmente assistita è permessa sia per le coppie omosessuali che eterosessuali ma solo in caso di sterilità, o quando il pericolo di trasmissione di una grave malattia non può essere evitato in altro modo. A breve la proposta di legge verrà discussa.

Ti suggeriamo anche  Legge contro l'omofobia: in Svizzera la destra raccoglie firme per cancellarla