“Elsa di Frozen fa diventare le bambine lesbiche”: l’ultima folle sparata di una ministra brasiliana

La 55enne Damares Alves, ministro del governo Bolsonaro, ha tuonato contro la Disney e la povera Elsa, di nuovo vittima di odio omofobo.

Damares Alves è un avvocato, pastore evangelico e ministro dei diritti umani, famiglia e donne nella presidenza di Jair Bolsonaro. Ebbene dall’alto della propria posizione, la 55enne Alves ha attaccato Frozen, entro Natale in sala con l’atteso sequel, e la sua eroina indiscussa: Elsa.

Secondo la ministra brasiliana, infatti, la principessa Disney tramuterebbe le bambine in lesbiche.

“Sai perché si ritrova da sola in un castello di ghiaccio, perché è lesbica!” Niente succede per caso, ha tuonato la Alves nel corso di una conferenza in Difesa della famiglia a Divinópolis. Un tempo, ha continuato Damares, la Disney insegnava alle bambine ad aspettare il principe azzurro, mentre ora le prepara all’arrivo di una principessa. Non contenta, e probabilmente convinta di essere simpatica, la ministra ha ipotizzato un possibile cross-over futuro, con Elsa che sveglierà la Bella Addormentata dandole un bacio sulla bocca.

Da anni si parla della presunta omosessualità di Elsa, con il nostro Matteo Salvini che non ha mancato di esprimere la propria opinione, ma quanto immaginato da Damares Alves ha decisamente oltrepassato ogni limite. Ma questo è il Governo Bolsonaro, orgogliosamente estremista, ultra-cattolico e omofobo.

Ti suggeriamo anche  Frozen 2: Elsa avrà una fidanzata? Parla la regista Jennifer Lee