Atlete trans svantaggiate rispetto a quelle cisgender, i risultati di uno studio

Inadeguato utilizzare gli atleti maschi cisgender come parametri di riferimento per le atlete transgender, ma serviranno ancora altre ricerche per convalidare i risultati dello studio.

ascolta:
0:00
-
0:00
Atlete trans svantaggiate rispetto a quelle cisgender, i risultati di uno studio - Lia Thomas foto - Gay.it
Lia Thomas
2 min. di lettura

Un nuovo studio UK potrebbe riaccendere il dibattito sull’inclusione delle persone trans nello sport, rivelando che, al contrario di quanto sostengono alcun*, l* atlet* non cisgender potrebbero trovarsi in situazione di parità, se non di svantaggio, in determinate discipline sportive.

La ricerca, recentemente pubblicata sul British Journal of Sports Medicine, ha analizzato le performance di 75 atlet* transgender e cisgender, confrontando forza, potenza e capacità aerobica tra i due gruppi.

Finanziato in parte dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO), il team di ricercatori ha condotto lo studio su 23 donne e 12 uomini trans che avevano seguito più di un anno di terapia ormonale, oltre a 21 donne e 19 uomini cis. L* partecipanti sono stat* sottopost* a test cardiovascolari, di forza e a esercizi di resistenza muscolare.

Contrariamente a quanto sostenuto da TERF e i transfobici, che sostengono vi sia uno svantaggio assoluto per le donne cisgender nelle competizioni contro le donne transgender, si è osservato come le donne trans mostrino talvolta prestazioni inferiori rispetto alle loro coetanee cis in alcuni test cardiovascolari, e una ridotta forza nella parte inferiore del corpo. È emerso inoltre che la densità ossea delle donne transgender è paragonabile a quella delle atlete cis, e che la loro funzionalità polmonare sia inferiore.

I ricercatori hanno sottolineato come queste differenze evidenzino quindi “l’inadeguatezza di utilizzare gli atleti maschi cisgender come parametri di riferimento per le atlete transgender“.

Tratte le conclusioni, gli autori hanno quindi esortato gli organi governativi in ambito sportivo a riconsiderare i divieti imposti alle donne trans nella partecipazione agli sport femminili, in essere nonostante la mancanza di un’approfondita ricerca preliminare. Nonostante i rilevamenti aggiungano un elemento fondamentale al dibattito, sarà infatti ancora necessario uno “studio longitudinale a lungo termine“.

“Il messaggio principale da trarre è che le federazioni sportive internazionali devono trattare le donne trans in modo significativamente diverso rispetto agli uomini cisgender.” ha spiegato ad Out Sports il professor Yannis Pitsiladis – ricercatore capo. “Di conseguenza, qualsiasi ricerca che adotta un approccio diverso risulta irrilevante in questo dibattito, e non dovrebbe essere utilizzata per formulare politiche, come fanno molti ‘professori da poltrona’ che appoggiano la posizione di un divieto predefinito.”

Lo studio si colloca in un periodo storico in cui un movimento anti-trans diffuso dentro e fuori dall’ambito sportivo mira a limitare la partecipazione delle persone transgender nello sport, a livello di èlite – ma anche dilettantistico e scolastico. Secondo il Movement Advancement Project, diverse federazioni sportive internazionali, insieme a 24 dei 50 stati USA hanno infatti già introdotto numerosi divieti che impediscono agli studenti trans di partecipare allo sport in linea con la loro identità di genere.

“Le donne trans che competono negli sport femminili non rappresentano una minaccia per l’intero ambito sportivo femminile. Le donne trans costituiscono una frazione molto piccola dell’intera popolazione atletica – aveva spiegato Lia Thomas, nuotatrice transgender, in risposta alle critiche sulla sua vittoria al campionato femminile nazionale NCAA Division – Le regole della NCAA che regolamentano la partecipazione delle donne trans negli sport femminili sono in vigore da oltre dieci anni. In tutto questo tempo, non abbiamo assistito a un dominio massiccio da parte delle atlete trans. Il nostro focus è sulla felicità, sull’autenticità e sul vivere come il nostro vero io. La transizione per ottenere un vantaggio non influisce sulle nostre decisioni.”

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24

Leggere fa bene

papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco: “L’ideologia gender è diversa da omosessuali e transessuali, che devono essere accettati e integrati”

News - Redazione 3.5.24
trans-visibility-night-star-t-2024

Torino ospita la quarta edizione di Star.T: una notte dedicata alla visibilità trans per celebrare storie, talenti e memoria

Culture - Francesca Di Feo 15.3.24
Photo: Rogelio V. Solis

ll Parlamento inglese accoglie il primo panel per la tutela dellə bambinə trans*

News - Redazione Milano 7.2.24
Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme” - Francesca Schiavone e Sileni 5 - Gay.it

Francesca Schiavone festeggia San Valentino con l’amata Sileni: “Sempre insieme”

Corpi - Redazione 15.2.24
Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
20.000 specie di Api, arriva l'acclamato film che esplora il tema dell'identità di genere in età adolescenziale - 20.000 specie di Api - Gay.it

20.000 specie di Api, arriva l’acclamato film che esplora il tema dell’identità di genere in età adolescenziale

Cinema - Redazione 1.12.23
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23