Oscar 2019, Rami Malek definisce Freddie Mercury gay: pioggia di critiche sull’attore

Passati gli Oscar, cosa ne pensate delle critiche a Rami Malek?

Bohemian Rapsody è uscito vincitore dagli Oscar 2019, con ben quattro statuette, rispetto alle cinque alle quali era stato nominato. Una in particolare era una tra le più ambite: miglior attore protagonista. Ed è quella che ha vinto Rami Malek, il quale aveva l’arduo compito di interpretare il personaggio di Freddie Mercury. Un compito che ha portato a termine alla perfezione, a quanto pare. Ma sembra essere caduto nel suo discorso, tenuto dopo la sua premiazione.

Dal palco, ha affermato “Abbiamo girato un film su un omosessuale, un immigrato, che ha vissuto la sua vita con impudenza e senza pentirsi di nulla. Il fatto che io stia celebrando lui e la sua storia con voi, stasera, dimostra che desideriamo storie come questa“. Proprio la parte in cui definiva il frontman della band inglese “un omosessuale” ha acceso la polemica. Difatti, se tutti sanno che il cantante dei Queen non era eterosessuale, in pochi sanno che era in realtà bisessuale.

Le critiche sui social dopo le affermazioni di Rami Malek

Proprio a causa della sua dichiarazione, Rami Malek è stato investito da una serie di critiche. In molti accusano l’attore di non conoscere per niente Freddie Mercury, mentre altri affermano addirittura che avrebbe cancellato la sua identità.

Com’è possibile che tu abbia vinto il premio più importante della stagione e definisca gay la persona che hai interpretato, quando non era gay? Dannazione, Rami!“, è uno dei commenti. “Freddie Mercury ha vissuto con impudenza la sua bisessualità, eppure Rami Malek ha cancellato la sua identità, definendolo omosessuale durante il proprio discorso di ringraziamento. Tutto bene“, afferma invece un altro utente.

Non tutti sono però andati contro Malek. Se a decine hanno criticato la sua scelta di definirlo gay, altrettanti hanno difeso l’attore, sottolineando che Freddie Mercury, in realtà, non avrebbe mai detto apertamente di essere bisessuale. E nemmeno etero o gay. Per tutta la sua carriera di cantante, non ha mai affrontato la questione, nonostante l’insistenza dei giornalisti. Infatti, un utente ha affermato:

Giusto per ricordare. Freddie Mercury non ha mai dichiarato pubblicamente la propria sessualità. Quindi non va bene andare a dire in giro che era bisessuale! Avere una relazione con una donna non determina la vostra identità sessuale e lui era l’unico che conosceva la verità.

L’AIDS e l’orientamento quasi non trattati nel film

Già dopo l’uscita del film, comunque, in molti avevano criticato la pellicola, dopo la visione. L’accusa sarebbe quella di non aver trattato l’orientamento sessuale e la malattia di Freddie Mercury. Un’omissione che non può essere tollerata, perché la produzione avrebbe più puntato a una platea eterosessuale, deludendo così la comunità LGBT.

Probabilmente, è il caso di dire che gli attivisti per la battaglia contro l’HIV e l’AIDS, i gay e i bisessuali si sentono tutti un po’ presi in giro per il dibattito intorno a Bohemian Rhapsody. A essere felici sono i Queen, così come i loro fan etero, ai quali il film è rivolto. Questo è quanto.