Hub riapre, e si fa in due…

Riparte la stagione dell'Hub, a Lucca. La versione invernale del Mamamia si fa in due per accontentare chi si sente un pacifico angelo, sia per chi sente di avere dentro un diavoletto trasgressivo.

Hub riapre, e si fa in due... - uova - Gay.it
2 min. di lettura

Riparte il nuovo sabato notte gay e lesbico toscano, nella rinnovata location dell’Hub, a Ponte San Pietro, alle porte di Lucca. Lo staff artistico del Mama Mia di Torre del Lago si è prefisso quest’anno di sviluppare un prodotto molto più originale dalla sua versione estiva, pur non perdendo le sue caratteristiche originarie: molto più club di caratura europea, con una forte attenzione alle risposte da dare al suo pubblico maschile. Angel or Devil? È questa la domanda provocatoria della campagna pubblicitaria per il lancio della stagione: all’Hub le risposte le trovano tutti, sia chi  sente di essere un pacifico angelo, sia per chi si sente un diavoletto trasgressivo, con una discoteca divisa in due sezioni, e non solo musicalmente.
 
Nella sala commerciale, anche se con suoni molto più moderni del passato, accanto al personaggio maschile di TommyDi, star della stagione sarà come sempre la nostra Regina Miami, drag queen e imperatrice indiscussa dell’estate torrelaghese, mentre ad affiancarla saranno chiamati una serie di personaggi che hanno caratterizzato la stagione estiva 2008: tra queste l’intramontabile Markesa, l’esplosiva Berta Bertè, la novità della drag vocalist Tekemaia, la rassicurante Magdalene e l’imperturbabile Kamilla. In consolle, alla coppia Riccardo Remedi (storico dj del sabato sera del Mama Mia) – Gianluca Pacini (video dj, che oltre al Mama Mia è resident anche del Muccassassina di Roma), saranno affiancati altri dj, come il veneto Ivan Dal Monte e la torinese Moira dj, resident del Borgo di Milano.
 
Ben due le sale house dell’Hub. La prima, esterna, collocata nel giardino, e la seconda, vera novità di quest’anno, collocata all’interno e riservata ai soli uomini. A suonare, oltre al resident Mingo Dj, alcuni dj di caratura internazionale: tra i primi chiamati a collaborare, il 4 ottobre Gabriel Dj (Hustlaball Berlin). Poi Francesco Belais (Billy Milano) e Dj Phil Romano (Circuit Festival Barcellona). E la stessa sala house sarà teatro di una vera e propria Play Room, che il 4 ospiterà lo spettacolo live di due hard actors di fama internazionale, Carlo Masi ed il suo compagno Adam Champ.
 
Tra le altre novità, un rinnovato team di animazione maschile e, anche se in progress, un gruppo di animazione femminile, 100% lesbian doc.

 

E per l’11 ottobre è atteso Il Genio con POP PORNO, il tormentone che spopola in tutte le radio.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: "Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer" - Dimitri Cocciuti - Gay.it

Non lasciarti sfuggire, intervista a Dimitri Cocciuti: “Il mio romanzo orgogliosamente inclusivo e queer”

Culture - Federico Boni 19.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
kyiv-pride-2024

Ucraina, perché il primo Kiev Pride dall’inizio dell’invasione russa è durato solo 30 minuti

News - Francesca Di Feo 18.6.24
11 sportivi lgbt

Sport e comunità LGBTIQ+: 14 storie che devi conoscere

News - Gio Arcuri 18.6.24

Leggere fa bene

mostruos3 pride 2024, sabato 22 giugno a siena

Mostruos3 Pride 2024: a Siena sabato 22 giugno

News - Redazione 7.5.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
lucca-manifesti-stop-gay-pride

Un paese di fascisti: “Stop gay pride, Lucca non vi vuole” l’attacco contro il Toscana Pride 2024

News - Francesca Di Feo 19.6.24