L’HARD DISK SEMPRE CON SÈ

di

Le pen drive uniscono tecnologia e comodità. Per portare "a spasso" i nostri dati possiamo scegliere fra modelli colorati e divertenti.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1177 0

Nonostante le chiavette USB siano entrate a far parte della nostra quotidianità da diversi anni, sono oggetti costantemente in evoluzione, non soltanto per la loro capacità di memoria che si avvicina sempre più alla capacità di un piccolo hard-disk ma anche per quello che riguarda le funzionalità e la forma di questa piccola ma ormai irrinunciabile periferica.
Funzione
Entrata a far parte della nostra quotidianità, la penna USB è utilizzata per archiviare e memorizzare dati in modo da poterli portare “a spasso” da un ufficio all’altro, a casa dell’amico o semplicemente per levare dal proprio PC delle prove imbarazzanti.
Performaces

Prodotti di un’evoluzione costante, le Pen-Drive diventano sempre più performanti e al momento attuale il brand migliroe sembra essere la Kanguru. Il modello di punta vanta infatti un’incredibile capacità, ben 64 gigabyte. Toshiba risponde all’avversario con una versione da 16 gigabyte che sarà lanciata sul mercato internazionale entro la fine dell’anno. Per chi invece “si accontenta” di capacità meno stratosferiche, sempre dello stesso produttore sono disponibili vari formati che, partendo da 64 megabyte, arrivano fino a 4 gigabyte.
Funzioni
Oltre ad un’ implementazione della capacità di archiviazione ci sono novità
Continua in seconda pagina^d
Funzioni
Oltre ad un’ implementazione della capacità di archiviazione ci sono novità anche per quanto riguarda le features ovvero le funzionalità: tra le più interessanti e utili la protezione dei dati memorizzati da occhi indiscreti. Tra le penne dotate di protezione il modello milgiore ci sembra essere

la XX-FingerPrint. Paragonata dagli utenti ad una piccola cassaforte grazie alla blindatura dei dati in essa contenuti, questa chicca tecnologica è innovativa anche nella modalità d’accesso al contenuto: per poter “entrare” nella pen drive è necessaria l’impronta digitale del proprietario. La XX-FingerPrint viene venduta completa di software che permette di gestire fino a 10 impronte di accesso oltre alla selezione dei dati da criptare. È inaffti possibile proteggere, mediante l’utilizzo di una password, solo qualche cartella oppure solo alcuni files o addirittura solo gli account di posta. Ma le performances di questa penna raggiungono l’apice nella modalità che consente di associare le proprie impronte digitali a tutti i siti internet che prevedono una password col vantaggio di accedere ad essi in totale sicurezza usando solo il tocco del vostro dito.
Gingilli fashion

Le pen drive non sono solo in grado di soddisfare le esigenze del serio lavoratore ma riescono anche ad essere oggetti colorati, dalle forme più strane e divertenti. Una tendenza che trasforma freddi oggetti tecnologici in accessori che fanno moda. Sotto questo aspetto il mercato medio-orientale è all’avanguardia e sforna pen drive per tutti i gusti. Tra le più trendy: il braccialetto con funzione waterproof che consente di immergersi sia in piscina che al mare indossando la penna; il pendente per le serate di gala;

il portachiavi da avere sempre con sè; la calcolatrice dotata di celle solari; la biro e addirittura l’orologio. Per chi non sa rinunciare alla raffinatezza è disponibile anche un modello rivestito di un’elegante custodia in pelle.
Forse in un prossimo futuro, usciremo di casa con la pen drive che meglio s’intona con il nostro abbigliamento o con il nostro umore.
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Tecnologia.

di Antonio Lombardi

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...