La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal

Il titolo cult di Gore Vidal su un ragazzo ossessionato da un indimenticabile amore adolescenziale.

La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal - Gore Vidal - Gay.it
3 min. di lettura

Ecco un romanzo che, quando uscì negli Stati Uniti nel 1948, fece scandalo e scalpore. Stiamo parlando di La statua di sale scritto da Gore Vidal, immaginifico capolavoro che nessun giornale americano volle recensire e il New York Times si rifiutò di pubblicizzare. Un vecchio amico editor addirittura gli disse: “Non ti perdoneranno mai per questo. Tra vent’anni ti attaccheranno ancora”.

La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal - La statua di sale - Gay.it

L’allora settimanale Life lo accusò di “aver fatto diventare omosessuale la più grande nazione del mondo”. E pensare che l’anno prima l’aveva fotografato in gagliarda uniforme accanto a una nave.

Al contrario, autori del calibro di Christopher Isherwood e Thomas Mann furono estasiati e quest’ultimo ne parlò a lungo nei suoi Diari arrivandolo a definire “un importante documento umano, di eccellente e illuminante verità”.

La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal - La statua di sale 3 - Gay.it

 

È un grande libro sentimentale, La statua di sale (in Italia ebbe anche due titoli alternativi, Jim e La città perversa mentre l’originale, The City and the Pillar significa La Città e il Pilastro), con un memorabile protagonista, Jim appunto, innamorato del suo migliore amico Bob dopo un weekend di passione sfrenata in riva a un fiume della Virginia. Jim Villard è piacente, il classico ‘bello e impossibile’, molto atletico e realmente ossessionato da Bob. Ama anche lui il tennis. Trascorrerà interi anni alla ricerca di Bob che ha deciso di trascorrere la sua vita in mare, realmente imperturbabile rispetto ai vari amanti che si susseguono, come la statua di sale citata dalla Bibbia (la moglie di Lot si volta e diventa proprio una statua di sale). Jim si porterà a letto persino il divo hollywoodiano Ronald Shaw, ma neanche lui riuscirà a fare breccia nel suo cuore. Solo con lo scrittore giramondo ma frustrato Paul sembra che le cose cambino ma è solo un’impressione. Arriva la guerra: Jim e Sullivan decidono di arruolarsi. Sempre alla ricerca degli occhi di Bob, Jim tenterà approcci anche goffi con altri militari e frequenterà bar seminascosti per dare sfogo alle proprie pulsioni.

La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal - La statua di sale 2 - Gay.it

Quando Jim e Bob si rincontreranno, dopo sette anni, la loro vita muterà per sempre.

Si tratta di uno dei primi romanzi moderni in cui l’omosessualità è esplicita e in chiave realistica ma il tema dominante è essenzialmente la difficoltà nel riuscire ad essere sé stessi. Jim è costantemente a disagio, non riesce a comunicare neanche coi propri cari. Ad un certo punto, quando conosce la bella e infelice ereditiera Maria, verrà persino attanagliato dal dubbio di essere omosessuale. “Niente cambia. Eppure nulla di ciò che è, potrà essere ciò che è stato” si legge a un certo punto nel romanzo, quasi a suggellare lo stato di immobilismo apatico del protagonista, il quale non può non sottrarsi al fluire degli eventi che inevitabilmente cambiano le cose.

La statua di sale, la recensione del romanzo di Gore Vidal - Gore Vidal 2 - Gay.it

Lo stile adottato da Vidal è secco, duro, senza fronzoli, con poche, essenziali descrizioni. Da leggere assolutamente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale - olly alexander - Gay.it

Eurovision 2024, Il Regno Unito vuole la vittoria con Dizzy di Olly Alexander. Il video ufficiale

Culture - Redazione 1.3.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24

I nostri contenuti
sono diversi

Dare la vita: il testamento queer di Michela Murgia - Sessp 18 - Gay.it

Dare la vita: il testamento queer di Michela Murgia

Culture - Federico Colombo 9.1.24
michela marzano intervista video

Dire “io ho subito” significa affermare la propria soggettività: intervista a Michela Marzano – VIDEO

Culture - Federico Colombo 23.10.23
libri hiv stigma Rebecca Makka Hervé Guibért Giulia Scomazzon Elena Di Cioccio

Oltre lo stigma Hiv: libri, narrazioni e discorsi

Culture - Federico Colombo 30.11.23
turchia-libri-censura

Turchia, libri su teorie riparative e correlazione tra omosessualità e pedofilia negli scaffali delle biblioteche pubbliche

News - Francesca Di Feo 5.2.24
la-normalita-dell-amore

Il mio libro di risposta a Vannacci: “La normalità dell’amore”, così un ragazzo replica alle retoriche d’odio del generale

Culture - Francesca Di Feo 1.2.24
Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia, tra coming out, accettazione di sè e famiglia arcobaleno - Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia - Gay.it

Rebel Wilson ha scritto la sua autobiografia, tra coming out, accettazione di sè e famiglia arcobaleno

News - Redazione 10.10.23
valerie notari gamer girl

Gaming, fluidità e liberazione: intervista a Valerie Notari autrice di “Gamer girl”

Culture - Federico Colombo 20.11.23
Frankenstein Guillermo del Toro

Una lettura mostruosa dei corpi queer

Culture - Federico Colombo 31.10.23