Le unioni poliamorose meritano gli stessi diritti? Il caso a New York

Un giudice newyorkese si è schierato per fornire alle unioni poliamorose la stessa tutela di quelle monogame: "Forse è arrivato il momento"

ascolta:
0:00
-
0:00
coppie poliamorose
(Getty)
2 min. di lettura

Il poliamore è ancora una argomento divisivo per la società.

Tra chi lo contesta a spada tratta e chi lo accoglie a braccia aperte, le istituzioni ancora non si sono ancora espresse a favore o sfavore di un’alternativa alla monogamia. Ma un giudice potrebbe aver scagliato la prima pietra verso il cambiamento: per Karen May Bacdayan, giudice presso la corte civile di New York, ha sentenziato che le unioni poliamorose meritano gli stessi diritti e tutele di quelle tradizionali.

Il caso, nello specifico, ha coinvolto Scott Anderson e Markyus O’Neill, due compagni residenti in un appartamento di New York, e Robert Romano, marito di Anderson e residente in un’altra sistemazione. In seguito alla morte di Anderson, a cui era intestato l’affitto, il condominio ha impedito di estendere il pagamento a O’Nell in quanto considerato “un membro della famiglia non-tradizionale” e definendo i suoi diritti di custodia “una favoletta”.

Ma Badcayan non la pensa allo stesso modo: “Prima che il matrimonio gay venisse legalizzato, la corte dello stato di New York è stata la prima in America a riconoscere che una relazione non tradizionale, di qualunque tipo essa sia, è intitolata ad un riconoscimento legal, e che I membri non tradizionali della famiglia sono intitolati a ricevere protezioni che non li sfrattino” riporta il giudice, aggiungendo che tra i cambiamenti avvenuti dal 1989 ad oggi, anche il significato di “famiglia” è evoluto. “Perché una persona deve impegnarsi con un’altra persona solo in determinati modi prescritti per poter godere della stabilità dell’alloggio dopo la partenza di una persona cara?” continua Badcayan durante la sentenza: “Tutte le relazioni non tradizionali devono comprendere o includere solo due persone primarie?”. Il giudice evidenzia come casi di questo genere fanno riferimento al caso giudiziario di Obergefell v. Hogdes – che secondo il quattordicesimo emendamento è garantito diritto al matrimonio per coppie dello stesso sesso e richiede a tutti gli stati di riconoscerne e rilasciarne le licenze – riconoscono solo ed esclusivamente relazioni bipersonali. “Quelle decisioni, tuttavia, aprono la porta alla considerazione di altri costrutti relazionali” conclude Badcayan: “Forse è giunto il momento”.

Negli ultimi giorni il dibattito ha coinvolto anche svariate dichiarazioni dalla cantante Lizzo, che durante un’intervista con Vanity Fair ha contestato la presunta universalità delle relazioni monogamie: “La monogamia è per caso una religione?” chiede la cantante, evidenziando come le persone “pregano e combattono” per la monogamia come se fosse un culto. Lizzo, pur non definendosi poliamorosa, ha dichiarato che è più importante essere una coppia autonoma che monogama: “Non penso al sesso quando penso alla monogamia o alle regole” dice alla rivista “Penso all’autonomia e l’indipendenza tra me e lui. Quanto sarebbe meraviglioso essere questa persona completamente indipendente e unirsi per maturare due persone completamente independenti?”. Conclude la cantante: “Non sei la mia metà. Io sono tutt’una, e tu sei incredibile. Siamo connessi. Ma questo non significa che ero incompleta prima di incontrarlo”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
animali-trans

16 specie di animali trans* che fanno tremare i transfobici e le loro argomentazioni

Corpi - Francesca Di Feo 15.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Transatlantic bridges: Corrado Cagli, 1938-1948

Corrado Cagli, l’artista queer che voltò le spalle al regime fascista, in mostra a New York – GALLERY

Culture - Redazione Milano 9.11.23
La coppia felice: intervista a Naoise Dolan - Matteo B Bianchi 26 - Gay.it

La coppia felice: intervista a Naoise Dolan

Culture - Federico Colombo 7.11.23
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24
San Valentio Queer

San Valentino, “lascia che ci pensi io” è il “ti amo” scritto coi petali di rosa

Culture - Emanuele Bero 12.2.24