SUD AFRICA DA SCOPRIRE

di

È stata una delle prime nazioni a proibire, costituzionalmente, la discriminazione in base all'orientamento sessuale. Oggi il Sud Africa è una miniera di bellezze, naturali, turistiche e.. umane.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
2425 0

Il Sud Africa solo recentemente si è affacciato al panorama turistico internazionale, i motivi per questo ritardo sono diversi e credo che tutti voi li rammentiate: dal problema dell’apartheid a quelli politici, oltre al fatto di non avere avuto delle strutture turistiche adeguate. Possiamo però sicuramente dire che il paese ha recuperato il tempo perduto e non fa rimpiangere, a coloro che decidono di visitarlo, di averlo scelto come meta per le proprie vacanze. Il Sud Arfica infatti è in grado di attirare turisti sia per le bellezze naturali ma anche per le diverse opportunità che offre. E’ un paese straordinario per i viaggiatori in generale, in particolare per i gay che qui trovano una comunità in continua espansione, vivace e piena di inventiva. Infatti non possiamo dimenticare che è stata una delle prime nazioni a proibire, costituzionalmente, la discriminazione in base all’orientamento sessuale.

Cape Town, Città del Capo, possiede lo stesso fascino di San Francisco e Sydney celato nella magia della cultura e nella bellezza geografica. La città, che si estende a semi cerchio tra il mare e la Table Mountain, fu fondata dagli olandesi nel 1652. La montagna rappresenta uno dei simboli della città, spesso coperta dalle nuvole ed illuminata durante la notte. Dalla sua vetta, raggiungibile con una comoda teleferica,si può ammirare tutta Cape Town iniziando così il viaggio attraverso la realtà cittadina e gli spazi sconfinati del Sud Africa.

Dopo aver fatto correre lo sguardo dalla cima della Montagna Tavola si scende per andare a visitare il

Castle of Good Hope un fortino originale olandese che, oggi, espone una collezione di arredi e antichità. Una visita merita anche la South African National Gallery dove si possono ammirare ritratti coloniali e lavori di artisti contemporanei. Per chi è appassionato di reperti archeologici non può mancare l’appuntamento con il South African Museum. Merita senz’altro una visita il Kirstenbosch Botanical Gardens di Constantia, uno dei più belli al mondo. Qui si trovano circa 9000 specie di piante, ottimo esempio della flora della regione.

Al GreenMarket Square, una vecchia piazza del centro, circondata da alberi e numerosi bar, ci si diverta a curiosare al mercato delle pulci. Il vecchio palazzo del Municipio risalente al 1755 si affaccia sulla piazza. Non bisogna certo dimenticare lo shopping ed il posto ideale per sbizzarirsi è il Cavendish Square Shopping Mall, al centro dei sobborghi di Claremont, zona ad est della Table Mountain. E’ uno dei più grandi complessi di negozi, boutiques e ristoranti.

Ma sicuramente ciò che attira di più il visitatore sono gli spettacolari paesaggi e gli scenari maestosi che la natura sa offrire. Noleggiate un auto e percorrete la Chapman’s Peak Drive tra Hout Bay e Noordhoek, nella parte ovest della penisola, è una delle strade costiere più spettacolari al mondo, costruita tra il 1915 ed il 1922.

A Nord est di Cape Town c’è la principale zona di vigneti del Sud Africa, paragonabili alla Napa Valley Californiana. Grandi vigneti si possono trovare nella Pearl Valley e nella Franschhoek Valley accompagnati da fantastici scenari. Altrettanto emozionante per gli occhi la visita a Mpumalanga situato tra le montagne Nord Est tra Lyndenburg e la Kruger National Reserve. Le verdi piantagioni di banane si mescolano, come su una tavolozza di un pittore, ai fiori rossi e viola delle altre piante. Le cascate, le formazioni rocciose ed il Blyde River Canyon completano il quadro impressionista. Un soggiorno di qualche giorno permette di esplorare la zona.

Al rientro a Città del Capo si può iniziare a conoscere una delle zone gay più trendy

Continua in seconda pagina^d

Al rientro a Città del Capo si può iniziare a conoscere una delle zone gay più trendy, De Waterkant, ricca di locali gay e gay friendly. Il più vecchio tra questi è il Caffè Manhattan, un bar-ristorante particolarmente tranquillo, non perdetevi i suoi sandwiches. E’ aperto sette giorni su sette a pranzo e cena, è consigliabile prenotare.

Il Savoy Cabbage (Heritage Square, 101 Hout street) è un locale che presenta una cucina creativa , il menù cambia quotidianamente. Il servizio è impeccabile.

A Cape Town si trova anche un Leather Bar ed un teatro, On Broadway, che programma spettacoli di un duo drag. Per chi invece si vuole scatenare nel ballo può recarsi nel complesso di Sliver and Confession che ha lanciato la città nel nuovo millennio.

Fermatevi anche da Dutch in Napier Street e da Andiamo nel nuovo Cape Quarter Centre.

Per quanto riguarda il soggiorno c’è la possibilità di fermarsi in piccole proprietà a conduzione famigliare. L’Atlantic Blueguesthouse ha quattro spaziose stanze di cui due con una cucina in comune. Si trova a pochi minuti dalla spiaggia di Clifton, Camps Bay e Sandy Bay, vicina a Cape Quarter.

Amsterdam Guesthouse gode di una posizione centrale, qui si può iniziare la giornata facendo colazione ed ammirando il Table Mountain; riservata agli uomini. Plettenbergview si trova sopra Plettenberg Bay al centro della magnifica Garden Route, la strada costiera. Il residence offre ogni comfort nelle cinque camere doppie. Qui si è affascinati dalla vista del mare e dei monti. John e Malcolm, proprietari del Blue Yonder, vi faranno scegliere la sistemazione a voi più gradita: in cottage o in camera doppia. E’ il soggiorno ideale per coppie gay.

Non resta che prenotare il volo e prepararsi ad una vacanza piena di colori ricordandosi però che le stagioni sono rovesciate rispetto all’Europa, quando da noi è inverno in Sud Africa è estate. Buone Vacanze!

Per prenotare il tuo viaggio, consulta le offerte di Out Travel: clicca qui.

di Daria Ruggieri

Guarda una storia
d'amore Viennese.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...