Il premier del Canada icona LGBT: “Faremo una legge per cancellare le condanne del passato frutto di omofobia”

di

"Invito i canadesi ad unirsi per ricordare il passato, celebrare i progressi e lavorare per il futuro".

2042 0

Justin Trudeau, premier del Canada, è sempre più icona LGBT: nei giorni scorsi infatti celebrato giugno come mese del Pride issando la bandiera arcobaleno al Parlamento e promettendo giustizia per i canadesi un tempo condannati in quanto omosessuali.

L’1 giugno dello scorso anno, per la prima volta nella storia del Canada, la bandiera arcobaleno venne issata in Parlamento con Justin Trudeau.

Come era lecito aspettarsi, ieri il premier ha fatto bis. Queste le sue parole: “Quando comincia la stagione del Pride i canadesi devono onorare le molte vittorie legate all’esclusione e contrarie all’intolleranza e all’odio. Siamo anche consapevoli che ci sono molte altre sfide da superare, ma invito i canadesi ad unirsi per ricordare il passato, celebrare i progressi e lavorare per un futuro migliore”.

Justin Trudeau, ancora una volta, si è reso protagonista di un discorso ineccepibile e ha annunciato una nuova mossa anti-discriminazioni: “Il nostro governo crede nell’uguaglianza e nella parità di trattamento per tutti. Ecco perché faremo una legge che permetterà di cancellare quelle condanne inflitte a uomini e donne incriminati semplicemente perché amavano”.

Leggi   Google Doodle rainbow per celebrare il compleanno di Gilbert Baker
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...