Madonna, Baz Luhrmann e il biopic sull’icona del pop che forse non è del tutto morto

E se a fine Celebration Tour (24 aprile 2024) Madonna volesse riprendere in mano la propria storia, per tornare a raccontarla sul grande schermo, in prima persona?

ascolta:
0:00
-
0:00
Madonna, Baz Luhrmann e il biopic sull'icona del pop che forse non è del tutto morto - Madonna e Julia Garner - Gay.it
Madonna e Julia Garner, la foto social
2 min. di lettura

Ci ha lavorato per due intensi anni, con sceneggiature infinite scritte e riscritte, casting maniacali e logoranti, per poi accantonare il tutto dinanzi al Celebration World Tour pensato e realizzato per festeggiare i 40 anni della propria folgorante carriera. Il biopic su Madonna co-scritto e diretto da Madonna pareva morto e sepolto, quanto Universal lo ha accantonato nel momento in cui la popstar ha preferito dedicarsi alla musica, alla sua musica e ai suoi fan, che volevano celebrarla dopo 4 decenni di successi.

Eppure quella pellicola, che Madonna ha più volte ribadito di dover dirigere perché “solo io posso conoscere la mia storia”, potrebbe presto risrogere. A parlarne Baz Luhrmann, regista australiano di Moulin Rouge che solo un anno fa ha portato al cinela la vita di Elvis, con Austin Butler protagonista. Nel presentare Faraway Downs, serie Hulu che ha preso a piene mani dal suo film Australia, Luhrmann ha rivelato come lui e Madonna abbiano cullato l’ipotesi di lavorare insieme. Un giorno.

“Abbiamo parlato più volte sul fare determinate cose, ma in realtà lei le stava creando da sola“, ha precisato il regista 61enne a Yahoo!, facendo riferimento proprio al biopic di Madonna. “Non potrò fare un biopic la prossima volta, e certamente non un musical. Scelgo il mio viaggio creativo in base a ciò che mi renderà veramente coinvolto. E in questo momento significherebbe troppo tornare indietro sulla stessa strada”. “Detto questo, Madonna ha avuto una grande influenza su tutti noi”, ha aggiunto Luhrmann. “Quando inizi a scavare nel suo lavoro, ti rendi conto di quanto fosse fantastica, di come difendesse i diritti dei gay e di come fosse una provocatrice. Merita una pellicola davvero bella”.

Luhrmann ha poi rimarcato come proprio Madonna dovrebbe essere raccontare Madonna.

“Il bello di Elvis è che quando qualcuno muore e gli anni passano, arriva un momento in cui puoi usare la sua storia di vita come una tela per esplorare idee più grandi”. “Ma è piuttosto complicato se sono ancora in giro. Forse allora devono essere loro a farlo”.

In due anni Madonna si è affidata prima a Diablo Cody, sceneggiatrice premio Oscar per Juno, e poi ad Erin Cressida Wilson, sceneggiatrice di Secretary e La ragazza del treno. Sul fronte casting mezza Hollywood ha provato a far suo l’ambito ruolo, con Florence Pugh, Bebe Rexha, Alexa Demie e Sydney Sweeney sconfitte in volata da Julia Garner, volto di Ozark. Poi è arrivato l’improvviso e brusco stop, che sembrava potesse essere definitivo. E se a fine Celebration Tour (24 aprile 2024) Madonna (“la più grande artista pop della storia“) volesse riprendere in mano la propria storia, per tornare a raccontarla sul grande schermo, con o senza Baz Luhrmann?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Mahmood coming out_ Foto dalla sfilata di Prada

Quella specie di coming out di Mahmood in inglese: media italiani impazziti

Musica - Mandalina Di Biase 20.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
intervista a la spezia pride

La Spezia Pride ostacolato dalle istituzioni, il difficile rapporto con la destra che amministra la città – intervista

News - Gio Arcuri 20.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24

Hai già letto
queste storie?

Rosso, Bianco e Sangue Blu potrebbe diventare una trilogia - Rosso bianco e sangue blu foto - Gay.it

Rosso, Bianco e Sangue Blu potrebbe diventare una trilogia

News - Redazione 14.5.24
Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025) - Sing Sing primo trailer del nuovo film di Colman Domingo - Gay.it

Sing Sing, primo trailer del nuovo film di Colman Domingo (che punta agli Oscar 2025)

Cinema - Redazione 7.3.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Mahmood: "Non mi innamoro mai, sono complicato. Sto pensando a diventare padre" - Mahmood - Gay.it

Mahmood: “Non mi innamoro mai, sono complicato. Sto pensando a diventare padre”

Musica - Redazione 29.4.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24