Polemiche sui gay nel Big Brother

di

Secondo una associazione, le autorità delle emittenti britanniche starebbero chiudendo un occhio ai contenuti sessuali gay potenzialmente "offensivi" del reality show televisivo Big Brother.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


John Beyer, portavoce di Mediawatch, ha dichiarato a RainbowNetwork che i produttori dello show stanno "adoperandosi per offendere l’opinione pubblica e la decenza" perché "non possono prevedere ciò che le persone faranno in onda, che sia un bacio gay o sesso gay".

Ha aggiunto: "Il gradimento è l’unica cosa che sembra importante. Channel Four sta cercando di attirare audience per tutte le cattive ragioni. Dovrebbero concentrarsi sulle regole, sul buon gusto e la decenza, sull’intrattenimento sano e che non offende".

Beyer si è lamentato che le autorità dell’emittente stanno chiudendo un occhio sul contenuto gay "offensivo" dei programmi della reality TV. Ha detto che Mediawatch vuole che siano introdotte nuove regole della programmazione.

Charlie Gardner, portavoce per la Endemol Entertainment UK che ha creato il "Big Brother", nega che il programma possa virare su argomenti gay. Ha detto: "Non si tratta di essere gay o etero. E’ reality TV e per questo, riflette la vita reale".

Gardner rifiuta l’idea che ci fosse una decisione consapevole da parte dei produttori del Big Brother di inserire persone gay nello show. Ha detto: "E’ stato come realizzare un cast per una commedia con un gruppo di persone e creare una dinamica eccitante tra queste. Non riguarda esclusivamente nessun gruppo".

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...