Roma, Polizia fa irruzione in un club gay e blocca concorso leather

di

Dopo una lunga perquisizione forze dell'ordine hanno imposto la chiusura della serata al Bunker, ex circolo Anddos.

roma
CONDIVIDI
448 Condivisioni Facebook 448 Twitter Google WhatsApp
16324 0

È terminata molto prima del previsto la serata dell’elezione di Mr. Rubber al Bunker di Roma: il locale è sotto sequestro.

Sabato sera diversi agenti divisi tra Polizia, Vigili del Fuoco, Asl e Siae sono entrati al Bunker Club di Roma, un disco-cruising bar in zona Pigneto, in cui si sarebbe dovuto svolgere il contest di Mr. Rubber Italia 2018, organizzato dal Leather Club capitolino.

Le forze dell’ordine hanno disposto una vasta e approfondita perquisizione del locale, controllando anche i documenti dei presenti e avvicinandoli ai cani antidroga. Il Bunker sarebbe poi stato chiuso per la presenza di tende non sicure perché di materiale infiammabile.

Dalla pagina Facebook la proprietà parla di “atto mirato” e di “sistema ipocrita e dittatoriale”.

Leggi   Tiziano Ferro contro l'omofobia: 'sconfiggiamo insieme la cultura dell'odio'
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...