Kelly: “Io, emigrata in Europa, ho trovato la violenza di un uomo”

di

Tantissime persone in tutto il mondo sono emigrate e spesso il loro viaggio non è stato come se lo immaginavano.

CONDIVIDI
19 Condivisioni Facebook 19 Twitter Google WhatsApp
3027 1

Emigrare significa dover andare via per trovare lavoro, per trovare una vita migliore, per sentirsi al sicuro altrove. Ma può significare anche violenza.

L’altrove è sempre lontano dalle proprie origini, da casa e, anche se può essere oggetto di speranze e sogni, l’altrove dalle proprie radici è sempre un luogo straniero, che a volte accoglie, ma altre rifiuta. Tantissime persone in tutto il mondo sono emigrate e spesso il loro viaggio non è stato come se lo immaginavano. Quello che resta è sempre la speranza di tornare, un giorno, per essere le persone migliori che i propri sogni avevano suggerito.

Ecco la toccante intervista di Kelly.

GUARDA LE ALTRE INTERVISTE > > >

Leggi   Brasile, uccisero brutalmente una trans: solo 16 anni di reclusione
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...