Classici ridefiniti: Ferragamo, Missoni, Prada

di

Essenziale, classico e deciso. Perché il contemporaneo passa dalla tradizione.

CONDIVIDI
20 Condivisioni Facebook 20 Twitter Google WhatsApp
4374 1

Uomo, classico e deciso. Parte alla grande la nuova era Salvatore Ferragamo col debutto oggi del nuovo direttore creativo Guillaume Meilland, che propone una collezione rilassata ed elegante tra cappotti essenziali e puliti, pantaloni dalla vita alta abbinati a morbidi maglioni in cashmere caramello abbinati ai guanti in tinta. I cappotti si allungano, quasi alla caviglia, e virano dal cammello, al check, al grigio cenere per arrivare al bianco candido, da indossare anche in inverno.

Ritorno all’essenzialità anche per Prada, Miuccia, mai banale, propone un uomo giovane e contestatore, radical e quasi primitivo, veste sciarponi tessuti ai ferri, completi di velluto a coste e soprabiti dalla cintura ben stretta alla vita. Questo è il ritorno degli anni 70 secondo Prada, visto da un’angolazione diversa e meno glamour, ma più sociale e politica. Al velluto a coste dei pantaloni si abbinano maglioni in lana tricot colorata e soprabiti lineari in pelle o con inserti di pelliccia. A completare i look, borse 24 ore rigide e severe.

Missoni punta tutto su un layering materico e di stampe: i capi dal taglio classico e senza tempo si sovrappongono e passano a vita nuova grazie al sapiente uso di stampe diverse realizzate con i filati tipici della maison. Righe, zig zag, verticale ed orizzontale tutte abbinate nello stesso look, dal cappotto montgomery al peacot, dal cardigan in lana grossa agli accessori è un trionfo di geometrie.

Daks immagina il guardaroba perfetto maschile in stile british: fantasie made in England, trionfo di Principe di Galles, e abiti slim fit dal sapore dandy. Particolari i pantaloni bustier dalla vita altissima, un vezzo estetico d’altri tempi che fascia perfettamente il busto. Intramontabili le giacche doppiopetto in pied de poule, abbinate a bombette e occhiali da manager inglese.

Dsquared2 porta in passerella sia uomo che donna insieme ed il leitmotiv della collezione del marchio per la prossima stagione fredda è un incontro audace tra lo stile grunge made in Seattle e il goth-dark fatto di pelle nera e capispalla ispirati alle mantelle gotiche. Alle camicie dalla lunghezza over si sovrappongono giacche sciancrate abbinate a pantaloni slim. Giochi di luce su accessori e capi, tra brooches di cristalli e ricami scintillanti che illuminano i capi total black.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...