LESBICHE CONTRO GAY

di

Alessandro ha il desiderio di avere una o più amiche omosessuali: ma finora non ha trovato altro che diffidenza e ostilità. Perché? Le ragioni di un'avversione spiegate dall'esperta.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Scrivo questa e-mail mosso da una semplice motivazione. Sono Alessandro, ragazzo gay 23enne di Torino, col desiderio fin’ora rimasto irrealizzato di avere una o più amiche lesbiche. Forse a Torino ne siamo a corto? Non penso! Purtroppo io devo restare a guardare, o meglio ascoltare le storie di altri miei amici gay, che vivono lontano da Torino, e hanno rapporti di amicizia con ragazze lesbiche.

Io frequento il circolo Arcigay Maurice, e tutti mi hanno vivamente sconsigliato di farmi vivo la sera del gruppo lesbiche… probabilmente non ne sarei uscito vivo… entro in una stanza di chat per lesbiche e mi ritrovo con migliaia di coltelli piantati nella schiena… non nego la diffidenza che ci può essere in un ragazzo, specialmente se pensiamo al solito etero represso che tanto si attizza ad immaginarsi di fare il maialetto con le lesbiche.

Ho forse qualche colpa IO per essere nato come individuo di sesso maschile? Io non ho mai odiato le donne, anzi, sono pieno di amiche che mi riempiono di amore ed affetto, sebbene esse non siano mai state fino adesso la meta dei miei desideri amorosi e/o sessuali, ma fare del sesso una condizione di discriminazione è davvero assurdo… specie se questo si verifica anche fra gay e lesbiche. Io ovviamente non faccio di tutta l’erba un fascio, ma vorrei che la mia idea di ragazza lesbica cambi, e che si tramuti in un’idea di RAGAZZA AMICA. Qualcuno/a mi farà cambiare idea?

Un abbraccio e grazie a tutti/e

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...