Amsterdam: sei arresti per violenza contro due gay

In sei contro due: un assalto in piena regola nel bel mezzo di Amsterdam ai danni di due amici omosessuali, che erano appena usciti da un locale gay.

AMSTERDAM – Un 37enne e un 45enne sono stati aggrediti la scorsa settimana nel pieno centro di Amsterdam. La polizia ha diffuso ieri la notizia dell’arresto di sei uomini, che avrebbero agito spinti da odio omofobo per via dell’orientamento sessuale delle due vittime.

L’aggressione è avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì: i due amici erano appena usciti da un locale gay e stavano camminando per la Rembrandtplein quando sono stati circondati da un gruppo di sei giovani che hanno prima cominciato a insultare gli omosessuali e poi li hanno presi a sputi, calci e pugni. Dei testimoni alla scena hanno immediatamente chiamato la polizia, riferendo che dal gruppo erano venute minacce di morte.

Grazie al tempestivo intervento dei poliziotti tutto il gruppetto omofobo è stato arrestato con le accuse di aggressione e violenza. Tutti gli arrestati sono giovani, di età compresa tra i 15 e i 19 anni: 4 di loro sono di discendenza marocchina, uno è turco e uno del Surinam, l’ex Guaina olandese. Dal momento che sono sospettati di essere stati protagonisti di atti simili in precedenza la polizia ha chiesto a chiunque fosse stato coinvolto direttamente o avesse assistito a episodi del genere di farsi avanti e portare la propria testimonianza. (RT)

Ti suggeriamo anche  Kim Davis, l'omofoba del Kentucky dovrà pagare 225.000 dollari di spese legali?