Cyndi Lauper: “I giovani LGBT senzatetto devono diventare priorità!”

Cyndi vuole sensibilizzare gli USA, e non solo, sulla causa tramite la sua associazione

Cyndi Lauper è fortemente convinta che ci sia poca attenzione verso i casa di giovani LGBT senzatetto in USA e ha dichiarato che “bisogna far sì che questi ragazzi diventino la nostra priorità!“.

Cyndi Lauper, che a breve rilascerà il nuovo country album “Detour“, come avevamo già detto tempo fa , è preoccupata per la mancanza d’interesse per questo delicato argomento, e continua: “Se non ci interessiamo a questi ragazzi dove andremo a finire in 5, 10, 20 anni?”. L’argomento dei giovani LGBT senzatetto è proprio quello di cui si occupa la sua associazione, di cui è co-fondatrice, la True Colors Fund, che conferma che nonostante i ragazzi LGBT siano meno del 7% della popolazione sono invece il 40% fra tutti i ragazzi senzatetto. Per il 27 Aprile, la True Colors Fund ha già organizzato il #40toNoneDay, per accrescere la consapevolezza su questa piaga.

Cyndi Lauper vuole vedere più supporto negli Stati Uniti sulla causa, e ha citato un paio di esempi di gente che sta facendo il suo: il proprietario di un diner aperto 24 ore su 24 in North Carolina (famosa per la sua discussissima legge antigay e transfobica) ha dato ospitalità ai giovani LGBT che non sapevano dove altro andare mentre una libreria in Indiana lascia giovani senzatetto usare computer e altre risorse.

Ti suggeriamo anche  Matrimoni e adozioni gay, il Corriere dà voce ai giovani italiani: ecco le loro risposte

E con questi esempi, profondamente umani ma anche semplici, Cyndi Lauper conclude: “Anche se non lavori per i senzatetto, puoi sempre fare la differenza”.