Pisa: AMORI, Serafino Iorli in ‘Chi l’ha vista?’

Venerdì 6 maggio a Pisa presso il Teatro Lux, nel’ambito della rassegna di cultura omosessuale A.M.O.R.I. organizzata da Arcigay Pride!, Serafino Iorli presenta lo spettacolo “Chi l’ha vista?”.

PISA – Venerdì 6 maggio a Pisa presso il CinemaTeatro Lux, nel’ambito della rassegna di cultura omosessuale A.M.O.R.I. organizzata dal circolo Arcigay Pride! di Pisa, Serafino Iorli presenta lo spettacolo “Chi l’ha vista?”, scritto e interpretato dallo stesso Iorli.

Grande intrattenitore e splendido imitatore, Serafino Iorli è un attore di culto e oggi non più solo per la platea romana dopo le sua apparizione a Cronache Marziane (Italia1). Serafino ha partecipato a programmi RAI (“UnoMattina”) e Mediaset (“Maurizio Costanzo Show”, “Fuego”, “MobyDick”) ed è stato protagonista di “Siamo tutti filosofi” e “Che stile!” su Fox Life. Si è esibito con grande successo ad Area Zelig Gay Cabaret e col suo folle spettacolo ha partecipato al WorldGayPride 2000 e ultimamente al Festival La Manica Tagliata di Modena-Ferrara. Al cinema lo abbiamo visto in “La vespa e la regina” con Claudia Gerini e “Come mi vuoi” con Monica Bellucci.

In “Chi l’ha vista?” Serafino Iorli mette in scena una trasmissione televisiva che si occupa della misteriosa scomparsa di Gemma Temp, diva drag queen, che si è inspiegabilmente allontanata di casa. La mamma di Gemma, la portiera, il cane, e tutto il popolo della notte collaborano alle ricerche. Uno spettacolo a cui Serafino aggiunge ogni volta nuovi personaggi e straordinarie voci di donna. Un one-drag show irresistibile.

LEGGI ANCHE

Cultura

Alfredo Cohen, l’Abruzzo riabbraccia il suo artista omosessuale: documentario e...

Artista, pedagogista e intellettuale, la figura di Alfredo Cohen in un documentario e nell'intitolazione del foyer del Teatro di Lanciano.

di Davide Bombini | 15 Dicembre 2018

Storie

Addio al coreografo Lindsay Kemp: lavorò con David Bowie e...

Aveva 80 anni, è stato anche ballerino, regista e attore.

di Redazione | 25 Agosto 2018

Storie

Arezzo, consigliere celebra unioni gay: “Insulti sul web, ma non...

Preso di mira sul web per aver semplicemente fatto il suo dovere. E non è la prima volta.

di Redazione | 19 Agosto 2018