Ita Airways è la nuova Alitalia, logo orrendo, aerei azzurri stile Canale 5

La chiamano start up, ma sono soldi pubblici. La sensazione è che si tratti della solita incapacità manageriale italiana, feroce soprattutto quando si parla di aziende pubbliche.

Ita Airways è la nuova Alitalia, logo orrendo, aerei azzurri stile Canale 5 - alitaliaITAorrenda - Gay.it
2 min. di lettura
L’illusione che l’orrenda immagine di ITA Airways fosse soltanto un incubo da archiviare nel dimenticatoio di questa epoca di quarantene e pandemia è durata poco. Poco più di una notte. Dopo che mesi fa Alitalia era stata cancellata dal futuro dell’aviazione di bandiera, ieri sera c’era stato un colpo di scena: il marchio Alitalia acquistato per 90 milioni di euro dalla stessa ITA, la nascente compagnia, creata per volare nei cieli e lasciare a terra i debiti (13 miliardi i debiti di Alitalia negli ultimi 40 anni).
 
E invece no. Questa mattina la doccia gelata. Fabio Lazzerini, amministratore delegato di ITA, ha svelato che la nuova compagnia aerea si chiamerà Ita Airways. E che il marchio Alitalia è stato comprato, sì, ma per risparmiare i soldi dell’eventuale problema di utilizzo. Infatti, avendo ora ITA comprato il marchio Alitalia, la transizione da un marchio all’altro (dai tovagliolini alle brandizzazioni dei corner negli aeroporti di mezzo mondo) potrà essere affrontata con più tranquillità. Non è chiaro però come mai, a questo punto, non si sia scelto di mantenere nome e immagine di Alitalia. Soprattutto considerando l’orrendo marchio e l’indecente immagine coordinata scelti per la nuova compagnia Ita Airways. “Guardiamo indietro a un passato comunque importante, ma soprattutto guardiamo al futuro” ha detto Lazzerini. La sensazione è che si tratti della solita incapacità manageriale italiana, incapacità particolarmente feroce soprattutto quando si parla di aziende pubbliche. E’ presto visibile agli occhi di qualsiasi occhio dotato di buon gusto: è già tutto sbagliato. E lo si capiva fin dal logo, vagliato qualche mese fa. Michele Masneri, su Instagram, aveva così commentato la presentazione in pompa magna del logo di ITA: Ogni volta che a Roma fanno il logo di un’azienda un grafico muore. E la sensazione è che la lezione del fallimento di Alitalia non abbia insegnato nulla. Anche con Ita Airways, siamo nuovamente impantanati nei soliti salotti romani di amici del prete e nipoti del politico. La chiamano start up, ma Ita Airways decolla dalle tasche del contribuente. Esattamente come Alitalia. E allora, non potevamo almeno tenerci stretta la compagnai aerea con la più bella immagine al mondo? Oppure, semplicemente: non si poteva far lavorare alla nuova immagine di ITA Airways qualche bravo creativo dal buon gusto italiano? Com’è possibile creare un logo così sbagliato nel 2021? Non bastasse un siffatto logo, ITA Airways avrà aerei azzurri come uno studio tv di Canale 5. Piccola, eppur simbolica, conferma, di un imbarbarimento estetico che nel salto cromatico dal bianco nuvola all’azzurro acrilico della colorazione degli aereo vettori, fa presto il paio con l’immaginario di Forza Italia, partito-tv che è stato più di una forza politica e più di un canale tv. E del resto – qui ricordiamo – fu proprio un governo Berlusconi a decretare la morte definitiva di Alitalia quando, nel 2008, si oppose alla fusione con Air France e KLM. Fu sbandierato come un salvataggio, costò 4 miliardi agli Italiani, ma era soltanto una delle tante manfrine populiste e anti-liberali del Cavaliere, che di fatto impedì la nascita della più grande compagnia aerea al mondo, nonché il varo di una compagnia aerea di “bandiera” per l’Unione Europea.

Ad ogni pie’ sospinto sul cammin della storia dei nostri italici giorni, senza pudore emergono i lasciti della bruttezza di 40 anni di berlusconismo. Domani avremo già dimenticato tutto, assuefatti a un qualche grandefratellovip o imbavagliati dalla dopamina dei social network. E la pacchiana azzurrosità di questi aerei di ITA Airways avrà spazzato il ricordo del bianco-nuvola Alitalia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24

Continua a leggere