L’IRA DEL PADRE

Come parlare a un padre incapace di accettare?

L'IRA DEL PADRE - genitori irapadre - Gay.it
4 min. di lettura

Salve

La mia più che una domanda è un aiuto…. non so… comunque la mia situazione è questa: ho 20 anni e da 3 sono fidanzato con un ragazzo più grande di me. Il fatto è che grazie a delle voci del mio piccolo paese, mio padre si è insospettito sulla mia sessualità; lui a differenza di mia madre non sa nulla, nell’ultimo periodo era sempre più insistente a sapere se ero gay…. Ma io gli ribattevo di no, (non perchè non mi accetto, ma perchè ancora sono totalmente dipendente dai miei, faccio l’università!), poi l’altro ieri mi ha messo alle strette… e dopo 40 minuti di parole ho ammesso la mia sessualità…. Mai l’avessi fatto… ha detto tutto quello che si poteva dire.. "era meglio che mi davi una coltellata", "da che mondo e mondo gli uomini vanno con le donne", "hai distrutto tutto", "io riponevo le mie speranze su di te" ecc eccc (ps mio padre è un don Giovanni di prima cadegoria). Io ho cercato di ribattere ma nulla. E ovviamente mi ha detto che le possibilità erano due: o cambiavo o mi cacciava di casa, mi potevo scordare l’università e da lui non mi dovevo più aspettare una lira! Io gli ho spiegato che non è una malattia, che non è che uno si sveglia e vuole esser gay, è che non c’è nulla di male… Ma lui me l’ha detto chiaro e tondo, "non lo posso accettare!!!"

La sera ha parlato con mia madre (che non ha nessun potere decisivo nella coppia) e lei si è dovuta subire l’ira di mio padre che diceva che voleva ammazzare Roberto il mio compagno (lui lo conosce e gli era anche simpatico), il giorno dopo abbiamo riparlato e lui era sempre sul suo fronte: o cambi o vai via. Io ho cercato di dirglielo in tutte le lingue, ho cercato di esser il più calmo possibile per arrivare alla sua coscienza sperduta nella sua ira…. ma nulla! Anzi… Poi in un momento si è messo a piangere dicendo "l’unica cosa che mi dispiace è per il tuo nonno (suo padre) che se non era malato non so che t’avrei fatto!" e poi mi ha detto "era meglio che il cancro prendeva a te che alla tua nonna" (sua madre)…

Io e mia madre comprendiamo che per lui è difficile comprendere tutto ciò, ma è in preda alla disperazione e l’ira, mi ha minacciato di vender tutto e andarsene da casa! (per andare dall’amante….comunque non lo farebbe mai, dato che è così legato all’immagine del suo padre). Io personalmente non so più che fare, lui mi ha tolto la macchina, e ora non posso andare nella città dove ci sono tutti i miei amici e il mio ragazzo (Perugia), sono stato tentato di scappare, i miei amici mi ospitano senza problemi, ma ho preferito cercare di dialogare il più possibile prima di troncare il rapporto con mio padre; mia madre è disperata perche ha detto che se io parto anche lei se ne andrà perchè non vuole rimanere sola con lui! Insomma un vero disastro…

La mia domanda è: ma come faccio a raggiungere la parte buona e coscenziosa di mio padre? Quando gli parlavo, la sua vista era offuscata, non c’era un’anima come nelle persone normali, vedevo solo rabbia e dolore, che parole devo usare per accedere al suo cuore…. vi prego che posso fare? Sono davvero disperato!

Grazie per avermi dedicato attenzione e vi prego rispondete al più presto perchè qua le cose cambiano di minuto in minuto….

Alex

Alex carissimo,

immagino il tuo attuale stato d’animo!!

Complimenti intanto per aver cercato, prima di prendere una decisione drastica come quella di uscire di casa, di creare un dialogo con tuo padre: è stato per ora inutile, visto che lui è un perfetto don Giovanni (sappi che la psicologia dice che i don giovanni sono delle persone omosessuali che non accettano la propria omosessualità e che di contro assumono comportamenti opposti per mostrare a sé e alla gente di quale pasta sono fatti – ossia donnaioli fino allo spasmo, sesso a gogò, ma purtroppo incapaci, anzi impossibilitati a creare con gli altri una autentica relazione che non verta sull’argomento sesso, soprattutto con le femmine che "sciupano" e basta, non tenendo mai conto del loro essere persone pari a loro –

Sarà quindi molto difficile fargli capire cos’è l’omosessualità e chi sei tu, con tutto il tuo amore verso il tuo compagno, cosa che riterrà inammissibile, impossibile.

Speriamo che nel frattempo qualcosa si sia almeno lievemente calmato; ma se le cose non stanno così, allora solo tu sai di che pasta è fatto. Punta tutto sul nonno, sul bene che tu gli vuoi e che lui ti vuole, ribadisci pure che molti omosessuali sono persone correttissime, che esistono in tutto il mondo in grande quantità, anche se lui non le riconosce, come medici, ingegneri, sacerdoti, persone semplici, visto che fanno parte della natura da quando è nato il mondo!!

Se veramente vuole attuare quanto minaccia, allora, ricordandogli che lo fai per rispetto verso di lui visto che non ti riesce ad accettare per quello che sei; ebbene, anche se gli vuoi un bene enorme, anche se vorresti avere sempre il suo aiuto ed il suo appoggio, allora sarai costretto ad andartene (magari pensa a tua mamma in un secondo tempo). Spero che con gli esami universitari tu stia bene, perché la legge da questo punto di vista ti difende: tuo padre dovrà mantenerti fino alla fine degli studi – se regolari -.

In quanto all’auto ci sono infinità di persone che non le possiedono ed usano i mezzi pubblici, magari con un po’ più di fatica e tempo. La tua dignità ti impone di sapere fare dei sacrifici, abbandonando le comodità, almeno per il momento. Eventualmente saranno i tuoi amici a venirti a trovare, visto che ora sei tu nelle difficoltà ed hai bisogno del loro aiuto

In quanto all’affetto per lui, cerca di non staccarti completamente, senza però farti del male: devi solo assumere dei comportamenti maturi per cui la tua autostima non ne dovrà uscire distrutta

Abbi comunque un po’ di pazienza osservando come si sviluppano le cose, a meno che la situazione non sia troppo grave.

A Perugia c’è una sede dell’AGEDO. Ti do il telefono: rivolgiti subito lì, perché le cose dette e scritte hanno un valore ed una pregnanza diverse. Anche il ragazzo, il figlio, è molto simpatico e ti potrà aiutare

0742/651363

Invio questa lettera anche a quella sede.

Non perdere la fiducia, Alex, ho visto molte situazioni come questa che si sono poi risolte bene.

Ti abbraccio e spero di avere tue notizie – belle – presto!

di AGEDO

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24

Hai già letto
queste storie?

famiglie arcobaleno in camper itinerante a Curno

Il camper itinerante di Famiglie Arcobaleno ha fatto tappa a Curno: il resoconto della giornata

News - Gio Arcuri 20.3.24
mammeamodonostro-intervista

Il viaggio di Giada e Iris continua: benvenuto Giulio, il fiore più bello sbocciato nelle avversità

News - Francesca Di Feo 7.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
Claire Foy in 'All Of Us Strangers' (2023)

Claire Foy manda un messaggio importante ai genitori con figli LGBTQIA+

Cinema - Redazione Milano 26.1.24
Michela Murgia: Dare la vita - esce il 9 Gennaio 2024

“Dare la vita”, il testamento spirituale di Michela Murgia esce il 9 Gennaio 2024

Culture - Emanuele Bero 24.12.23