La Fabbrica del Santo, il romanzo di Leonardo Gliatta che parla di amore e religiosità

Un romanzo carico di suggestioni. Leonardo Gliatta rapisce il lettore con una storia di amore e di amicizia nella Puglia degli anni '90.

La Fabbrica del Santo, il romanzo di Leonardo Gliatta che parla di amore e religiosità - La Fabbrica del Santo - Gay.it
2 min. di lettura

Un esordio fulminante per Leonardo Gliatta. L’autore, nato a Foggia ma milanese per adozione (e lavoro), scrive un romanzo forte, vibrante e smaccatamente LGBT, in bilico tra religiosità, misticismo e racconto di formazione. Questa è la miscela vincente de La fabbrica del Santo, testo edito da Ianeri Edizioni, disponibile sia in digitale che in formato cartaceo, permette al lettore di esplorare sulla propria pelle la storia di una Puglia a noi lontana degli anni ’90, logorata e inondata di tradizioni ma in cerca del proprio riscatto.

Scritto in prima persona e con un tratto semplice ma di grande impatto, La fabbrica del Santo racconta la storia di Tore, di Valentino e di una lunga serie di personaggi che entrano nella vita dei due giovani, mappando un percorso che copre quasi venti anni, focalizzando l’attenzione sull’adolescenza dei protagonisti ma anche sul periodo della maturità. Fin dal primo capitolo si intuisce la grande potenza di una storia costruita come un vero puzzle. Pagina dopo pagina si delinea, infatti, un contesto sociale in continuo movimento, in cui niente è ciò che sembra.

romanzo

Un romanzo carico di suggestioni e di vivide emozioni

Mentre Tore e Valentino cominciano il loro percorso di crescita,  quella religiosità così vorace che si respira in Puglia, diventa parte integrante della narrazione. I due giovani, inconsapevolmente, diventano spettatori attivi della costruzione della cattedrale di Padre Pio a San Giovanni Rotondo (che di lì a breve diventerà beato), facendo emergere il ritratto di una società che guarda al futuro e al becero guadagno, senza dimenticare di rivolge uno sguardo al mondo di santi e predicatori che vuole celebrare a tutti i costi la grandezza di un uomo che ha lasciato un’impronta nell’immaginario di tutti, come se fosse una vera figura mistica.

I due lati di questa storia così ambivalente sono vissuti da Tore, ragazzo pacato e di famiglia modesta che cerca di trovare il suo posto nel mondo, e da Valentino, giovane viziato e figlio di un noto avvocato che vive la sua vita passando da una relazione all’altra. In un lungo arco di tempo, Tore e Valentino condividono le gioie febbrili dell’adolescenza, e in questo contesto così mutevole, si perdono, si cercano e si ritrovano per legarsi poi indissolubilmente grazie alla figura di Marida.

Donna volubile che gioca con il cuore di entrambi, si avvicina a Tore per via della sua pacatezza, ed è sedotta da Valentino a causa della sua irruenza da rampollo dissipato. La figura di Marida fa emergere tutte le contraddizioni del rapporto dei due baldi giovani: non una semplice amicizia ma un rapporto unico nel sue genere. Entrambi, nonostante le visioni diametralmente opposte non possono fare a meno l’uno dell’altro.

La ricerca di un’identità, i sogni, gli amori e quella religiosità tossica sono i punti di forza del romanzo. Un testo di rara bellezza che, con garbo ma con un linguaggio assai schietto, mette in scena il più classico dei triangoli amorosi, senza lesinare in una critica alle istituzioni religiose che predicano il bene solo per inseguire il mero guadagno. Il romanzo di Leonardo Gliatta è da leggere tutto d’un fiato,  per immersi in un’atmosfera calda e intrisa di tradizioni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24

Leggere fa bene

Veganuary - Di Pazza e la cucina vegetale

Di Pazza: cos’è il Veganuary e l’insostenibile leggerezza del vegetale

Culture - Emanuele Cellini 11.1.24
Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay - stella - Gay.it

Stella, il libro per bambini censurato perché la sua autrice si chiama Marie-Louise Gay

Culture - Redazione 10.10.23
libri mascolinita tossica patriarcato

Abbasso il macho: 5 libri per riscrivere la maschilità

Culture - Federico Colombo 29.11.23
femminiciidio libri

Femminicidi, 5 libri sulle barbarie del patriarcato

Culture - Federico Colombo 23.11.23
valerie notari gamer girl

Gaming, fluidità e liberazione: intervista a Valerie Notari autrice di “Gamer girl”

Culture - Federico Colombo 20.11.23
libri bambini lgbtiq_

Bambini, ecco alcuni libri LGBTQIA+ per crescere consapevoli

Culture - Federico Colombo 15.11.23
Brillare è vivere nella verità: intervista a Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo - Matteo B Bianchi 31 - Gay.it

Brillare è vivere nella verità: intervista a Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo

Culture - Federico Colombo 30.11.23
La coppia felice: intervista a Naoise Dolan - Matteo B Bianchi 26 - Gay.it

La coppia felice: intervista a Naoise Dolan

Culture - Federico Colombo 7.11.23