“Non ho più rapporti con il mio ragazzo ma lui vuole capire se siamo compatibili, che faccio?” – la Posta di Casto

La richiesta di aiuto di Annalisa al sommo Immanuel Casto, che le ha così saggiamente replicato!

"Non ho più rapporti con il mio ragazzo ma lui vuole capire se siamo compatibili, che faccio?" - la Posta di Casto - posta casto 2 - Gay.it
3 min. di lettura

La Posta ad Immanuel Casto

Ciao Immanuel,
Sto uscendo con un ragazzo da un anno e mezzo.
A partire dal primo giorno, le cose non sono mai state molto chiare tra di noi: stavamo insieme? Uscivamo? Gli ho chiesto cosa ne pensasse qualche volta, visto che a me questo ragazzo interessava (e interessa) molto. Ma lui non si è mai sbilanciato, mi ha sempre detto “vediamo come va”, non usiamo etichette, aspettiamo. È anche molto diverso da me: non esprime molto bene i suoi sentimenti ed è poco espansivo.

Dopo circa un anno, ho fatto una cosa molto brutta (dettata forse dalla frustrazione e dall’impazienza): ho avuto un’avventura di una notte con un amico. Mi sono pentita immediatamente e ho confessato subito, chiedendo perdono, ma non aspettandomi di riceverlo.

Sapevo di aver sbagliato e mi sono presa tutta la responsabilità, pensando che mi avrebbe scaricata. Si è arrabbiato moltissimo, ma incredibilmente mi ha perdonata e ha deciso di continuare a uscire con me.

Da allora però le cose non vanno bene: siamo in una specie di limbo, praticamente uguale a prima che succedesse il fattaccio. Tuttora non si capisce se stiamo insieme o cosa, ogni volta che chiedo ottengo la stessa risposta: aspettiamo e vediamo come va.

Non abbiamo mai rapporti, che già prima erano scarsi, e l’intimità mi manca molto.
Gli ho chiesto diverse volte di lasciarmi, se non è interessato a me, ma continua a dire che vuole aspettare e capire se siamo compatibili.
Non so più cosa fare e questa situazione mi pesa molto.
Annalisa

La risposta di Immanuel Casto

Ciao Annalisa,
ti preparo dicendo che la mia risposta non ti sarà di grande conforto.
Ma perché penso che, più che di conforto, tu ora abbia bisogno di lucidità.

Il rapporto è partito con premesse pessime.
Riconoscere l’esistenza di un rapporto affettivo non significa ridurlo a un’etichetta bidimensionale, ma dargli valore. Qualsiasi persona innamorata desidera sapere che il sentimento è reciproco. Desiderio che lui evidentemente non ha.

Tu provi a giustificare l’assenza di riscontri positivi ascrivendola alla sua personalità, ma anche una persona introversa trova il modo di fare sentire il suo partner amato. Locuzioni del tipo “sono fatto così, non ci posso fare niente” rivelano nel migliore dei casi pigrizia, nel peggiore disinteresse verso lo stato del rapporto. E i due scenari non sono nemmeno mutualmente esclusivi.

Non dico certo che non possano esistere blocchi emotivi (anzi, vista l’assenza di educazione affettiva, per i maschi è quasi la norma), ma a fronte di un reale interesse si fa almeno lo sforzo di superarli. Poi magari lo sforzo non paga, ma intanto lo vedi. E a volte nei rapporti affettivi basta questo: vedere che l’altro sta provando.

Non mi stupisce che tu abbia cercato qualcun altro che ti facesse sentire desiderata.
Certo, la motivazione non ti assolve dal tradimento dell’accordo di monogamia (immagino preso implicitamente), ma di questo ti sei assunta egregiamente le tue responsabilità.

Poi io non dubito che lui provi affezione nei tuoi confronti, ma dubito – e molto fortemente – che tale affezione si possa trasformare, dopo ormai un anno e mezzo, in un appassionato coinvolgimento.
Più che una crescita nel suo interesse, ritengo probabile un calo nella tua autostima. Una calcificazione del convincimento che non ti meriti qualcuno che ti ami quanto tu ami lui.
Parlo di calcificazione, perché evidentemente questo pensiero già dentro di te esiste, altrimenti avresti già fatto le valigie.

E se quanto detto fino ad ora non bastasse, lasciami commentare il fatto che la vostra vita sessuale sia già finita. L’aspettativa di una travolgente passione carnale che si mantiene nei decenni trova più riscontro nei romanzi rosa che nella realtà, ma qui parliamo di totale assenza di rapporti. Assenza che ancora una volta indica scarso interesse da parte sua e incide negativamente sul tuo amor proprio.

Annalisa, a me spiace tanto di non averti potuto dare qualche speranza, ma da quel che mi hai detto – almeno io – non avrei dubbi sul da farsi. Ritrova te stessa, la tua autostima e apriti alle possibilità che il mondo ha da offrirti.

Poi vedila così: se si dovesse improvvisamente rendere conto che sei la donna della sua vita (scenario su cui ti invito a non far affidamento) sarà lui a fare almeno quello sforzo che in un anno e mezzo non si è degnato di fare.

Un grosso abbraccio,
Manuel

Avete consigli da chiedere ad Immanuel? Scrivete pure!

    I tuoi dati saranno utilizzati soltanto per elaborare la tua richiesta e trattati in accordo con la normativa vigente in materia di trattamento dei dati personali. Più info

    Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

    © Riproduzione riservata.

    Partecipa alla
    discussione

    Per inviare un commento devi essere registrato.

    Trending

    aromanticismo-cosa-vuol-dire

    Come l’aromanticismo può aiutarci a decostruire la nostra concezione imposta dell’amore

    News - Francesca Di Feo 20.2.24
    teen-star-educazione-affettiva-sessuale

    Teen Star, infiltrazioni di integralismo cattolico nella scuola italiana, i genitori ritirano i figli

    News - Francesca Di Feo 19.2.24
    thailandia-matrimonio-egualitario

    La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

    News - Francesca Di Feo 19.2.24
    CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

    Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

    Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
    Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè - Una Voce per San Marino 2024 - Gay.it

    Eurovision 2024, i BIG in gara per San Marino. Ci sono i Jalisse, Marcella Bella e (forse) Loredana Bertè

    Culture - Redazione 19.2.24
    adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

    USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

    News - Francesca Di Feo 21.2.24

    Hai già letto
    queste storie?

    amicizia uomo donna c'è posta per casto immanuel casto gay.it

    Amicizia tra un uomo e una donna? La risposta in ‘C’è posta per Casto’

    Lifestyle - Gay.it 17.10.23
    andrea pinna lato b polare

    Storia del mio bipolarismo: intervista ad Andrea Pinna

    Culture - Federico Colombo 2.11.23
    Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male - mattia1 - Gay.it

    Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male

    Culture - Emanuele Cellini 28.12.23
    Immanuel Casto - Non si può dire niente - Indignazioni perenni

    Scannarsi con i propri amici come sui social, l’aggiornamento del gioco di Immanuel Casto

    Culture - Mandalina Di Biase 18.10.23