Terza edizione de L’Aquila lgbt film festival (13-17 marzo): il premio Oscar Sebastian Lelio presenta Una donna fantastica

di

Torna la cinerassegna abruzzese con due sezioni competitive per cortometraggi e lungometraggi. E un ospite d’eccezione.

CONDIVIDI
52 Condivisioni Facebook 52 Twitter Google WhatsApp
2744 0

È stato invitato un ospite d’eccezione alla terza edizione de L’Aquila lgbt film festival, in programma dal 13 al 17 marzo presso la Sala Linea del Palazzetto dei Nobili e in altre location in giro per la città: è il regista cileno Sebastian Lelio, fresco premio Oscar per l’emozionante dramma trans Una donna fantastica, scelto dall’Academy come miglior film straniero.

È la prima volta che viene premiato in questa categoria un film a tematica transessuale e che un’attrice realmente trans (la splendida protagonista Daniela Vega) sale sul palco degli Oscar a presentare un premio.

Lelio ha anche sangue italiano: la sua famiglia, da parte di padre, è infatti originaria di Chieti e probabilmente, se sarà presente, il regista non si lascerà sfuggire l’occasione di andare a trovare i suoi parenti abruzzesi. Il Premio Oscar dovrebbe partecipare a un incontro pubblico dopo la proiezione di Una donna fantastica sabato prossimo alle 17 al Palazzetto dei Nobili.

Il programma del festival prevede un best of dei lungometraggi a tematica lgbt degli ultimi anni, dal lesbico francoisrealiano Libere, Disobbedienti, Innamorate di Maysaloun Hamoud al sublime 120 Battiti al Minuto di Robin Campillo passando per il biografico Tom of Finland di Dome Korukoski e l’italiano L’estate addosso di Gabriele Muccino.

La mattina di giovedì 15 marzo, dopo la proiezione prevista alle 10 del sexy thriller King Cobra di James Franco presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Umane, si terrà il dibattito dal titolo ‘Feticismo e seduzioni dall’altra Hollywood’ a cura dei professori Massimo Fusillo e Mirko Lino.

Il festival ha due sezioni competitive, per i lungometraggi e i corti: i tre finalisti in questa seconda categoria sono il brasiliano Xavier di Riky Mastro, il messicano The Tiger’s Fight di Denisse Quintero e l’italiano Loris is fine di Simone Bozelli.

Dopo la cerimonia di premiazione prevista sabato 17 marzo alle 19, in cui si svolgerà anche la consegna dei riconoscimenti del Concorso Letterario Amarganta, grandi festeggiamenti al Party finale Lipstick Show – Make Priscilla Great Again (1993 – 2018) alla Pinacoteca di via Rocco Carabba 26.

La giuria è composta dalla scrittrice e presidente del Teatro Stabile Abruzzese Annalisa De Simone, da Giuseppe Fantasia, giornalista dell’Huffington Post, e dal sottoscritto.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...