Video

Sabrina Impacciatore, lo straordinario monologo sull’amore LGBT – video

Tratto da V per Vendetta, il monologo recitato da Sabrina Impacciatore è da non perdere.

3 min. di lettura

Venerdì sera su Rai1, nel corso di “La Musica Che Gira Intorno”, Sabrina Impacciatore si è concessa un monologo di straordinaria potenza, tratto da V per Vendetta, film del 2005 diretto da James McTeigue.

Sola in scena, sul palco di Cinecittà World, la 52enne attrice romana ha commosso i quasi 4 milioni di telespettatori, dando forza ad un monologo sull’amore LGBT, contro l’omotransfobia che ancora oggi segna la cronaca quotidiana, la vita di migliaia di persone. Nel film del 2005 Valerie, interpretata da Natasha Wightman e Imogen Poots, veniva imprigionata perché lesbica, all’interno di un regime totalitario alla 1984 di George Orwell. Da qui, dalla sua cella, raccontava la sua storia attraverso una lettera, affinché non venisse dimenticata.

Ricordo come diverso diventò pericoloso. Ancora non capisco perché ci odiano così tanto.

Sabrina Impacciatore, due volte nominata ai David di Donatello e 3 ai Nastri d’Argento, ha recitato proprio quel potentissimo monologo, in prima serata su Rai1, ricordando ai telespettatori a casa quell’atrocità chiamata omotransfobia, che parte della politica nazionale si ostina (indirettamente?) a difendere, etichettando l’odio come ‘libera opinione’.

Se in testa al post c’è il monologo recitato da Sabrina, a seguire c’è il monologo originale di V per Vendetta.

Mi chiamo Valerie. Non credo che vivro’ ancora a lungo e volevo raccontare a qualcuno la mia vita. Questa e’ l’unica autobiografia che scrivero’ e… Dio… mi tocca scriverla sulla carta igienica.
Sono nata a Nottingham nel 1985. Non ricordo molto dei miei primi anni, ma ricordo la pioggia. Mia nonna aveva una fattoria a Totalbrook e mi diceva sempre che “Dio e’ nella pioggia”.
Superai l’esame di terza media ed entrai al liceo femminile. Fu a scuola che incontrai la mia prima ragazza: si chiamava Sara. Furono i suoi polsi… erano bellissimi. Pensavo che ci saremmo amate per sempre. Ricordo che il nostro insegnante ci disse che era una fase adolescenziale, che sarebbe passata crescendo. Per Sara fu cosi’, per me no.
Nel 2002 mi innamorai di Christina. Quell’anno confessai la verita’ ai miei genitori. Non avrei potuto farlo senza Chris che mi teneva la mano. Mio padre ascoltava ma non mi guardava. Mi disse di andarmene e di non tornare mai piu’. Mia madre non disse niente, ma io avevo detto solo la verita’, ero stata cosi’ egoista? Noi svendiamo la nostra onesta’ molto facilmente, ma in realta’ e’ l’unica cosa che abbiamo, e’ il nostro ultimo piccolo spazio… All’interno di quel centimetro siamo liberi.
Avevo sempre saputo cosa fare nella vita, e nel 2015 recitai nel mio primo film: “Le pianure di sale”. Fu il ruolo piu’ importante della mia vita, non per la mia carriera ma perche’ fu li’ che incontrai Ruth. La prima volta che ci baciammo, capii che non avrei mai piu’ voluto baciare altre labbra al di fuori delle sue.
Andammo a vivere insieme in un appartamentino a Londra. Lei coltivava le Scarlett Carson per me nel vaso sulla finestra e la nostra casa profumava sempre di rose. Furono gli anni piu’ belli della mia vita.
Ma la guerra in America divoro’ quasi tutto e alla fine arrivo’ a Londra.
A quel punto non ci furono piu’ rose… per nessuno.
Ricordo come comincio’ a cambiare il significato delle parole. Parole poco comuni come “fiancheggiatore” e “risanamento” divennero spaventose, mentre cose come “Fuoco Norreno” e “Gli articoli della fedelta’” divennero potenti. Ricordo come “diverso” divento’ “pericoloso”. Ancora non capisco perche’ ci odiano cosi’ tanto.
Presero Ruth mentre faceva la spesa. Non ho mai pianto tanto in vita mia. Non passo’ molto tempo prima che venissero a prendere anche me.
Sembra strano che la mia vita debba finire in un posto cosi’ orribile, ma per tre anni ho avuto le rose e non ho chiesto scusa a nessuno.
Moriro’ qui… tutto di me finira’… tutto… tranne quell’ultimo centimetro… un centimetro… e’ piccolo, ed e’ fragile, ma e’ l’unica cosa al mondo che valga la pena di avere.
Non dobbiamo mai perderlo, o svenderlo, non dobbiamo permettere che ce lo rubino… Spero che chiunque tu sia, almeno tu, possa fuggire da questo posto; spero che il mondo cambi e le cose vadano meglio ma quello che spero piu’ di ogni altra cosa e’ che tu capisca cosa intendo quando dico che anche se non ti conosco, anche se non ti conoscero’ mai, anche se non ridero’, e non piangero’ con te, e non ti bacero’, mai… io ti amo, dal piu’ profondo del cuore… Io ti amo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood per Paper Magazine

Mahmood apre il dibattito: “Sputo o lubrificante?”, e i fan si scatenano. I commenti più divertenti

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Antoine Dupont, il capitano francese di rugby "pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi - Antoine Dupont - Gay.it

Antoine Dupont, il capitano francese di rugby “pronto ad interrompere una partita” per insulti omofobi

Corpi - Redazione 20.6.24
X Factor 2024

X Factor 2024 è una bomba, abbiamo visto le audition: le nostre prime impressioni

Culture - Luca Diana 19.6.24
Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: "Non riuscirete ad intimidirci" - Stonewall Inn oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate - Gay.it

Stonewall Inn, oltre 150 bandiere arcobaleno vandalizzate: “Non riuscirete ad intimidirci”

News - Redazione 19.6.24
11 sportivi lgbt

Sport e comunità LGBTIQ+: 14 storie che devi conoscere

News - Gio Arcuri 18.6.24
Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: "I ricchi*ni nel forno crematorio" - Carmine Alfano - Gay.it

Carmine Alfano, le frasi choc del candidato sindaco di Torre Annunziata: “I ricchi*ni nel forno crematorio”

News - Redazione 18.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Sanremo 2025, parla Carlo Conti: "Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival" - Carlo Conti - Gay.it

Sanremo 2025, parla Carlo Conti: “Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival”

Culture - Redazione 13.6.24
Sanremo 2024, -1. Stasera il red carpet dei 30 BIG in diretta su Rai1 con il PrimaFestival di Paola & Chiara - Sanremo 2024 - Gay.it

Sanremo 2024, -1. Stasera il red carpet dei 30 BIG in diretta su Rai1 con il PrimaFestival di Paola & Chiara

Culture - Redazione 5.2.24
Sanremo 2024, - 7 giorni. Secondo gli scommettitori sarà sfida a 3 tra Annalisa, Mango e Amoroso - Sanremo 2024 favorite - Gay.it

Sanremo 2024, – 7 giorni. Secondo gli scommettitori sarà sfida a 3 tra Annalisa, Mango e Amoroso

Culture - Redazione 30.1.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Belve 2024: Simona Ventura, Ilenia Pastorelli e Marcella Bella ospiti della 3a puntata. Domani Fedez e Borghi - Belve 3 - Gay.it

Belve 2024: Simona Ventura, Ilenia Pastorelli e Marcella Bella ospiti della 3a puntata. Domani Fedez e Borghi

Culture - Redazione 8.4.24
Vincenzo Schettini

Vincenzo Schettini, chi è il professore/youtuber che conduce “La Fisica dell’Amore” su Rai 2?

Culture - Luca Diana 30.4.24
Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna - VIDEO - Paula Gilberta Do Mar - Gay.it

Virginia Raffaele e il bellissimo monologo contro l’omobitransfobia a Colpo di Luna – VIDEO

Culture - Redazione 22.1.24
Antonella Clerici a Belve "Ferita da Barbara D'Urso, fu sgradevole". E svela il nome cantante del sugo-gate (VIDEO) - Antonella Clerici - Gay.it

Antonella Clerici a Belve “Ferita da Barbara D’Urso, fu sgradevole”. E svela il nome cantante del sugo-gate (VIDEO)

Culture - Redazione 23.4.24