Storia del movimento LGBTQI italiano: 1977

Lo sviluppo del movimento creativo, le prime darkroom. Mario Mieli pubblica "Elementi di critica omosessuale" e il Fuori! "abbassa il tiro per arrivare più lontano".

Storia del movimento LGBTQI italiano: 1977 - 1977 - Gay.it
3 min. di lettura
Siamo allo sviluppo del movimento creativo del 1977. In piazza a Bologna lesbiche e omosessuali, indiani metropolitani e autonomi urlano slogan contro il potere, ma anche per le libertà sessuali: il personale è politico. Eravamo stufi della militanza stalinista, dell’atteggiamento rigido dei gruppuscoli extraparlamentari, dei comportamenti maschilisti; nascono il femminismo, i gruppi di autocoscienza, le prime saune gay e le prime darkroom. Ivan Cattaneo provoca con trucchi e maquillage e Renato Zero imita David Bowie.
[symple_spacing size=”20″]
Ivan Cattaneo e Fabio Milani.
Ivan Cattaneo e Fabio Milani.
[symple_spacing size=”20″]
A Roma frequento Massimo Consoli, la redazione di “Ompo”, la gay house di Testaccio. Facciamo le prime riunioni a lume di candela per la costruzione del gruppo “Narciso” con Marco Sanna e tanti altri che ora non ci sono più. Conosco Mauro Coruzzi, ora Platinette, a Parma e frequento Mario Mieli. Corrado Levi, docente alla Facoltà di Architettura di Milano, cura dei seminari su “Omosessualità e ambiente” e pubblica un giornale che porta come testata: “Dalle cantine frocie”. Nascono collettivi teatrali gay: il KTTMC&C di Parma presenta una rivista molto divertente: “Le iene e gli struzzi” e porta in giro uno spettacolo di grande freschezza. A Milano il gruppo teatrale “Caramelle al mughetto” composto da Roberto Polce e da Gimmy Onano produce il recital “Al maschio non far sapere…”.
[symple_spacing size=”20″]
Alcuni estratti da "Lambda".
Alcuni estratti da “Lambda”.
[symple_spacing size=”20″]
Mario Mieli pubblica un testo fondamentale per il movimento gay. Elementi di critica omosessuale, Einaudi editore. A Milano si forma il collettivo di liberazione sessuale di Avanguardia Operaia : C.L.S. (Elio Modugno, Ivan Teobaldelli…). Alcune sale off italiane organizzano rassegne teatrali e cinematografiche gay. Le “frocie” intervengono in trasmissioni settimanali nelle radio libere di sinistra. A Torino nasce il C.O.S.R., Collettivo Omosessuale Sinistra Rivoluzionaria. Il Fuori! intanto è impegnato con i radicali a raccogliere le firme per gli 8 referendum nei tavoli rosa. A Milano i COM occupano una palazzina in via Morigi 8 e la trasformano in punto d’incontro gay nazionale. Mario Rovere, uno dei pilastri dell’occupazione, inventa la stralunata e indimenticabile immedesimazione nel teatro e nella vita dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria e della più quotidiana domestica Maria, l’implacabile friulana.
[symple_spacing size=”20″]
Alla fine del 1977 il movimento che fa riferimento alla nuova sinistra s’incontra a Bologna e Lambda lancia l’idea di ritrovarsi tutti in questa occasione: ben 500 persone sfilano in corteo e discutono all’università. Il Partito Radicale e il Fuori! non aderiscono a questa scadenza nazionale. A Bologna nasce il Collettivo frocialista, si riunisce in una sede del Partito Socialista Italiano.
[symple_spacing size=”20″]
Alcuni estratti da "Lambda".
Alcuni estratti da “Lambda”.
[symple_spacing size=”20″]
All’inizio di novembre Angelo Pezzana, leader del Fuori!, si fa espellere dall’Urss dopo aver protestato contro la carcerazione di S. Paradjanov (regista sovietico accusato di pederastia) e per l’abrogazione dell’art. 121 del codice penale russo che punisce i rapporti sessuali fra uomini con la privazione della libertà fino a 5 anni. Su Lambda si apre il dibattito sul sadomasochismo.
[symple_spacing size=”20″]
Foto sadomaso che illustra il dibattito SM su “Lambda”, a cura di Corrado Levi.
Foto sadomaso che illustra il dibattito SM su “Lambda”, a cura di Corrado Levi.
[symple_spacing size=”20″]
Con un editoriale di Angelo Pezzana e Carlo Sismondi dal titolo significativo “Abbassare il tiro per arrivare più lontano” il Fuori! è alla svolta: basta con la politica estremista, bisogna rivolgersi alle istituzioni, chiedere finanziamenti, strutture, servizi sociali per i gay.
[symple_spacing size=”20″]
Alcuni estratti da "Lambda".
Alcuni estratti da “Lambda”.

Foto: Luca Locati e Giovanni Rodella

banner_felix

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Omosessuale- Oppressione e Liberazione

Perché leggere oggi “Omosessuale: Oppressione e Liberazione”, un classico della Gay Liberation, intervista a Lorenzo Bernini

Culture - Alessio Ponzio 4.4.24
Dennis Altman nel 1972

Dennis Altman, una vita tra attivismo e accademia: intervista

Culture - Alessio Ponzio 8.4.24