Jane Lynch: “So di essere lesbica da quando avevo 12 anni”

di

L'attrice, tra i protagonisti di Glee, ha raccontato in un'intervista di essersi resa conto della propria omosessualità quando per la prima volta vide una coppia di gay tenersi...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1029 0

In un’intervista rilasciata a Vogue, l’attrice Jane Lynch, nota al grande pubblico come la terribile Sue Sylvester di Glee ha raccontato di avere consapevolezza della propria omosessualità fin dall’età di 12 anni.
Jane Lynch ha raccontato di non essersi "mai sentita molto bene" e di aver capito di essere lesbica il giorno in cui vide due ragazzi gay tenersi per mano durante una vacanza in Florida.

"Pensai – spiega l’attrice -: Ecco cosa ho… sono la versione femminile di quello".
Poi ha aggiunto: "Quando sono cresciuta non volevo essere troppo alta, non volevo essere troppo vivace, non volevo essere gay".
Adesso Jane Lynch, che lo scorso anno ha sposato la sua compagna Lara Embry, è molto conosciuta per le sue campagne in favore dei diritti delle persone lgbt.

Leggi   Coming out e outing: quale termine per uscire allo scoperto?
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...