TUFFATEVI NELL’ITALIA GAY

Vacanze 4 – Le località italiane. Per i romantici la Maremma toscana. Per i raffinati la Sicilia. Nudisti in Calabria, in Romagna gli ‘aficionados’. Ma è la Versilia la meta più trendy dell’estate.

Vacanze non ancora prenotate? Tuffatevi in Italia. Sono molte le località che offrono una vacanza a misura di gay, o molto gay-friendly. Diamo un’occhiata.

Fashion in Versilia. Si porta molto, sempre di più. Dalla gay zone di Torre del Lago alla gay fashion Forte dei Marmi, la Versilia è sempre più gettonata. Bellissima spiaggia, la Lecciona è un ‘must’ gay. Le serate gaye sono tutte, al Mama mia e al Boca Chica sulla Marina di Torre del Lago, mentre allo Splash sul Lungomare di Viareggio solo il venerdì, in atmosfera molto trendy. Poi c’è lo shopping al Forte. Per chi ama l’ultimo grido (visti anche i prezzi).

Romantici in Maremma. Sempre in Toscana, in provincia di Grosseto, si trova Marina di Alberese. E improvvisamente sarete immersi nel selvaggio verde della Maremma. Il meraviglioso lembo di sabbia, affacciato su una pineta incontaminata, fa parte del Parco naturale dei monti dell’Uccellina, ed è una spiaggia frequentata da moltissimi gay. Arrivarci è facile in bicicletta, un po’ faticoso ma incantevole a piedi, suggestivo a cavallo. Imperdonabile in auto. Se un ragazzo vi ci porta, non abbiate alcun dubbio sulle sue preferenze. Dal paese di Alberese, del resto, c’è un comodissimo servizio di bus navetta ogni dieci minuti dalla incantevole piazzetta principale. Ideale per una vacanza romantica, all’insegna della bellezza e della quiete.

Nudisti in Calabria. Sempre di natura si tratta, ma qui è tutta un’altra storia. Siamo a Capo Rizzuto, in Calabria, sullo Jonio. Quest’anno grande animazione e nuovi servizi per un pubblico prevalentemente omo. Leggendario il campeggio gay “Le Conchiglie” in cui molti italiani hanno smarrito ogni pudore. Nudismo hard proprio sulla spiaggia davanti al campeggio.

Raffinati in Sicilia. La Sicilia offre, fra le altre, due meraviglie del mare molto gay friendly. La bellissima Taormina, storica attrattiva del turismo più raffinato, con bar discoteche gay e diverse strutture bed & breakfast assai friendly, come la Isoco Guest House. La spiaggia più hot, anche se non la più bella, è quella delle rocce bianche in località Spisone. Per gli amanti del sub Pantelleria è un’ottima soluzione. La vita notturna non è proprio scoppiettante, ma non si può neanche dire di stare in un camposanto. La spiaggia migliore è Zinete, con qualche possibilità di nudismo, ma attenzione alle zone, non sempre questa pratica è tollerata.

Abbronzati a Capri. A Capri si possono trovare appartamenti con Myhomeisyourhome, società specializzata, che presta un occhio di riguardo alla clientela omo. Dispoinibili bed&breakfast e appartamenti. La spiaggia migliore, la più frequentata, è in fondo a via Krupp, ma non è un azzardo affermare che ogni spiaggia, a Capri, è ben disposta.

Tradizionalisti in Romagna. La riviera romagnola è sempre divertente, ma non è più così gay – friendly. Il turismo adriatico si è orientato più sulle famiglie, teenagers discotecari, calciatori e veline. Con questo non è che la Romagna sia diventata omofobica, ma non pullula più di quella subcultura gay che fioriva dieci anni fa. Resta, tuttavia, il baluardo di Rimini, il Classic club, bella struttura con piscina, legata all’Arci, che propone serate diverse per un’estate libera e sfrenata. In provincia di Ravenna due ottime spiagge gay sono il Lido di Classe e il Lido di Dante. L’atmosfera è tranquilla e senza eccessive pretese di raffinatezza. Bellaria che non brilla in estetica, negli ultimi anni ha visto accendersi la vita culturale, molto carino è il bagno Arancio (ben frequentato il banco dei bomboloni).

di Paola Faggioli