Il Pride dove le persone trans finiscono in un’area vietata ai minori: succede a Blackpool

di

Imbarazzo alla manifestazione LGBT della città inglese, gli organizzatori si giustificano: "Si tratta solo di un incidente".

3120 1

Un Pride non proprio per tutti nella città inglese di Blackpool, dove è comparso un cartello “Area Trans: i minori di 16 anni devono essere accompagnati da un adulto”.

L’insegna contestata, presente a un evento correlato alla manifestazione, ha scatenato la rabbia dei partecipanti, nel timore che una scritta del genere avallasse l’idea che le persone transgender siano un pericolo per i minori.

Dopo le numerose segnalazioni gli organizzatori della manifestazione si sono pubblicamente scusati: “Vogliamo offrire le nostre più sincere scuse per qualsiasi offesa possa essere stata arrecata. L’area Trans è stata creata su domanda della comunità transessuale per dar loro uno spazio sicuro durante il festival. La nostra intenzione era solo quella di rispondere alla loro richiesta”.

A questo punto resta da chiarire il perché di quell’indicazione inappropriata. Il presidente del Blackpool Pride Festival Shaun Pickup l’ha spiegato così: “Il cartello in questione arriva da un precedente festival in cui c’erano delle restrizioni sull’età in tutta l’area in cui era stata collocata la zona Trans. Non c’entra nulla con quanto avvenuto quest’anno e infatti il cartello è stato prontamente rimosso. Non sarà più utilizzato per qualsiasi possibile evento del Pride di Blackpool”.

Leggi   Londra, femminista contro i trans: "C'è una lobby degli ex maschi"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...