Scandalo: scene lesbiche all’Opera di Ginevra

di

Il produttore francese Olivier Py ha lasciato esterrefatti i tradizionalisti spettatori di lirica svizzeri con una ardita messa in scena dei Racconti di Hoffman, ricca di denunce sociali.

1503 0

Scene lesbiche e nudo integrale maschile e femminile all’opera di Ginevra. Il produttore francese Olivier Py ha lasciato tutti i frequentatori del teatro svizzero senza parole con una particolare interpretazione dei "Racconti di Hoffmann" visti come un atto d’accusa contro la società capitalistica.

I tradizionalisti in platea hanno abbandonato la sala durante lo spettacolo, svoltosi al Grand Theatre di Ginevra, terrificati da quanto visto sul palcoscenico.

Py, che è cattolico, ha difeso il suo lavoro nelle note del programma di sala, dove scrive che la piece riflette la distruzione della vera arte e dell’artista, in una società senza Dio, guidata dalla tecnologia, dalla scienza e da una folle corsa alla gratificazione personale.

di Gay.com UK

Leggi   Primo pride della Svizzera italiana, spuntano dei volantini di protesta
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...