COSI’ FAN TUTTI

di

A prima vista potrebbe sembrare uno dei tanti manga a luci rosse arrivati in Italia, in cui la trama ha un ruolo secondario e l'atto sessuale costituisce il...

740 0

Quando si pensa a un fumetto eterosessuale incentrato sul sesso è inevitabile visualizzare storie straripanti di femmine formose e disponibili, più o meno bendisposte nei riguardi di personaggi maschili allupati e poco propensi ad instaurare un dialogo di alto livello con loro.
Ovviamente in questi fumetti la trama ha un ruolo secondario, l’approfondimento psicologico è quasi nullo e la rappresentazione dettagliata dell’ atto sessuale costituisce il momento clou.
In altre parole i fumetti etero a sfondo sessuale (ed anche quelli gay), si riducono spesso a filmati pornografici in versione cartacea, col risultato di rimanere confinati nell’ ambito dello “strettamente funzionale”, e di essere “apprezzati” solo dal target a cui si rivolgono (le iperpoppute protagoniste dei porno etero, per esempio, difficilmente affascineranno o ecciteranno il pubblico gay).

Fondamentalmente, quando un fumetto verte solo su certi tipi di rapporti sessuali, chi non li compie non ne rimane “coinvolto” e il fumetto in questione non ha presa su di lui.
Tuttavia ci sono le eccezioni.
Qualche mese fa si è conclusa la pubblicazione italiana del manga “Così fan tutte” (in originale “Minna Agechau”), che a prima vista potrebbe sembrare uno dei tanti manga a luci rosse (hentai) arrivati in Italia , ma che in realtà è molto di più.
Il protagonista della storia si chiama Rokuro Chikanaka, ed è uno studente universitario squattrinato che, più che allo studio, dedica il suo tempo ad una certa attività che gli tiene spesso le mani impegnate all’interno dei pantaloni… Anche perchè con le ragazze non ha alcun successo.

Yuno Mamiya, una giovane e ricca ereditiera presa in giro dalle amiche per la sua inesperienza sessuale e la sua candida ingenuità, si prende a cuore il “caso” di Rokuro e decide di perdere la propria verginità proprio con lui. Dopo i primi tentativi, piuttosto goffi, i due giovani si innamorano, ma la particolarissima (a dir poco) famiglia di lei non la approva, e così la disconosce e la disereda fino a quando Rokuro non se ne dimostrerà degno… Soprattutto dal punto di vista sessuale.
Nei ventuno volumi dell’ edizione italiana Rokuro e Yuno dovranno quindi superare un’ interminabile serie di prove e traversie (di natura soprattutto sessuale) per poter giungere al coronamento del loro sogno d’amore, guadagnare l’approvazione della famiglia Mamiya e soprattutto verificare la genuinità dei propri sentimenti.
L’autore, Hiraku Yuzuki, riesce a fare una brillantissima e dissacrante satira sui costumi sessuali e sulla sessualità in generale, senza mai scadere nel volgare, realizzando di fatto una “commedia sessuale” il cui scopo non è eccitare il lettore, ma divertirlo e farlo riflettere.

Dalle pratiche contraccettive al sesso anale, dalla prostituzione ai feticismi più insoliti, fino ad affrontare argomenti considerati veri e propri tabù : con un tratto allegro, leggero e piacevole l’autore riesce a metterci di fronte alla sessualità nel senso più “trasversale” e ironico del termine e, proprio per questo, a realizzare una storia che trascende le preferenze sessuali del lettore.
“Così fan tutte”, tra l’altro, ha il raro pregio di tratteggiare personaggi credibili e non stereotipati : in parole povere “gente comune”, anche sotto l’aspetto fisico (nessuna ragazza, per quanto graziosa, ha i tipici “seni fotonici” da fumetto porno, per esempio), e la cosa straordinaria è che, proprio a causa delle regole censorie nipponiche (clicca qui), l’autore riesce a mostrarci di tutto senza mai disegnare un amplesso nei dettagli o un pene realistico (in questo fumetto i peni hanno la forma dei loro proprietari…!), rendendo il tutto deliziosamente “trash”.
Inoltre i personaggi indugiano spesso in espressioni buffissime e in situazioni assolutamente ridicole loro malgrado, riuscendo nel non facile compito far ridere il lettore di se stesso e del proprio rapporto nei confronti del sesso (sia esso etero, gay o di altro tipo).
Sicuramente si tratta un fumetto anticonformista e godibilissimo, a più livelli di lettura e, paradossalmente, molto più “gay” (nelle atmosfere e nelle situazioni) di tanti altri che vengono presentati come tali, ma che di gaio non hanno nulla.
Un ultima riflessione : questo gioiellino è stato pubblicato in Giappone fra il 1983 e il 1987, mentre da noi imperversavano tascabili porno assolutamente “usa e getta”, e a tutt’ oggi “Così fan tutte” è un prodotto assolutamente originale e innovativo per il nostro paese…
Vorrà dire qualcosa ?

Abbiamo parlato di:
Titolo : “Così fan tutte”
Editore : Star Comics
Costo : € 4,20 cad.
La serie completa è reperibile in fumetteria o presso la casa editrice.

di Valeriano Elfodiluce

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...