L’ORNELLA E LA MINA

di

Tornano le regine della musica leggera italiana. Già nei negozi il cd della Vanoni. Per la Tigre di Cremona un cd single, un duetto con Dalla, un nuovo...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
1314 0
1314 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Elegante, raffinata, con la sua particolarissima voce ha cantato di tutto. Ornella Vanoni, una grande artista e, soprattutto, una grande donna che ha sempre espresso con coraggio i sentimenti interpretando la musica in un modo del tutto personale ed originale. E proprio alla donna ed all’universo femminile che dedica il suo nuovo disco “Noi, le donne noi” in vendita dal 26 settembre, raccogliendovi tutto “il bello delle donne”. L’unico inedito, che dà il titolo all’album è, infatti, la sigla di “Il bello delle donne” edizione 2003, lo sceneggiato in onda su Canale 5 dal 24 settembre. “Noi, le donne noi” è cantato in duetto con una delle attrici protagoniste del serial, Nancy Brilli.

Nelle rimanenti tracce del disco Ornella rivisita e reinterpreta i brani del suo repertorio che in maggior misura hanno cantato la donna. Ancora una volta si affida ai suoi più grandi produttori, Mario Lavezzi e Sergio Bardotti che, scambiandosi i ruoli, hanno riarrangiato uno le canzoni dell’altro. Nuove versioni quindi di “Vai Valentina”, “Stella Nascente”, “Musica Musica“, “Bocca di Rosa” e di molte altre canzoni.

Un’altra famosa attrice italiana, Claudia Gerini, che alla scorsa edizione del festival di Sanremo, così come nei film di Carlo Verdone ha avuto modo di dimostrare di essere un’ottima cantante, è ospite tra le tracce di questo cd e duetta con Ornella in “Ricetta di Donna” e “Samba della Rosa”. A fare da trait d’union alle tredici canzoni, la Vanoni recita sei poesie. Le liriche, molto suggestive, tratte dal libro “Poesie 1972-2002” edito da Mondadori, sono di Vivien Lamarque, poetessa e scrittrice di fiabe che ha vinto un Premio Rodari, un Premio Andersen e un Premio Montale.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...