BBC: entro il 2020 una star su sei sarà gay o “diversa”

di

La parola d'ordine della BBC è "diversità". Lo staff dell'emittente deve rispecchiare un pubblico variegato

1628 0

Il servizio pubblico radiotelevisivo del Regno Unito deve fare progressi in fatto di inclusione e diversità: ad affermarlo è David Lammy, politico e parlamentare inglese del Partito Laburista, alla House of Commons. Il dibattito è stato aperto proprio alla Camera dei Comuni, dove si è discusso di come il maggiore emittente britannico deve adeguarsi ai cambiamenti della società e del fatto che non rispecchi più l’enorme diversità della popolazione inglese. Qui sotto il video dell’arringa di Lammy, che ha portato alla luce il tema.

Il discorso non è rivolto solo agli omosessuali, ma a tutte quelle categorie che rappresentano una minoranza “diversa”: dai disabili ai cosiddetti “BAME” (abbreviazione di “Black, Asian and Minority Ethnic”), fino ad arrivare alle donne. L’anno scorso un’analisi della BBC Trust ha scoperto che sei stazioni radio (inclusa Radio 2, una delle più importanti) stanno perdendo progressivamente consensi e ascolti da parte delle minoranze etniche.

bbc_inghilterra

Attualmente il 13.1 percento dei presentatori e protagonisti dei maggiori programmi dell’emittente provengono da etnie BAME: entro il 2020 la BBC ha intenzione di includere almeno il 15% di star non bianche e non eterosessuali nella sua programmazione. La stessa cosa vale per le donne: anche se la loro presenza è alta (circa il 48%) le protagoniste femminili dovranno diventare più della metà della totalità. Così parla Tunde Ogungbesan, uno dei responsabili BBC di questo nuovo progetto: “Stiamo facendo dei buoni progressi nel nostro lavoro per rendere la BBC una organizzazione diversificata, c’è ancora molto da fare e siamo sempre inclini a migliorarci. Vogliamo applicare questa nuova ‘strategia della diversità’ prima possibile, per includere rappresentanti di tutte le minoranze della popolazione nei nostri programmi”.

tunde_ogungbesan_bbc

È soprattutto lo stereotipo dell’eterosessualità e dell’etnia bianca che va abbattuto: Idris Elba e Lenny Henry, due attori comici molto famosi anche grazie all’emittente, sono stati i primi a farsi avanti e a mettere in evidenza questa discriminazione, e sul fronte della sessualità e del colore della pelle: ma le accuse di una rete “forzatamente bianca” erano già arrivate in passato, dallo stesso direttore Greg Dyke (peraltro bianco).

Ogni anno la BBC, a maggio, rilascia un “Equality and Diversity Report” sulla sezione del sito denominata BBC Diversity, facendo il punto della situazione in fatto di rappresentazione delle minoranze, dalla comunità LGBTI ai vari gruppi etnici passando per le persone disabili. Ci auguriamo che quello che verrà pubblicato tra poche settimane, che analizza la programmazione da maggio 2015 a maggio 2016, sia molto più inclusivo e variegato!

Leggi   Pubblicato online (per beneficenza) il video del matrimonio tra Tom Daley e Dustin Lance Black
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...