TRA PELLE, EROS E MARINAI

di

Amburgo è nota per il porto, per uno dei quartieri sexy più grandi d'Europa e per la comunità leather. A giugno, sarà famosa per l'Europride, che per 10...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
6838 0

Appena arrivate ad Amburgo, provate ad affacciarvi nel punto di informazioni turistiche più vicino: troverete esposta sul bancone una copia del mensile gay cittadino a distribuzione gratuita, Hinnerk, o del bisettimanale femminile Hamburger Frauenzeitung, che permettono di sapere tutto su ciò che accade in città per la comunità gay e lesbica. E come benvenuto non è male: trovare queste riviste a portata di mano, è solo uno dei segni che vi faranno capire che in questa città adagiata sul fiume Elba, la comunità gay e lesbica gode di una posizione riconosciuta nella vita cittadina.

Quando si pensa ad Amburgo, si pensa ai rimorchiatori sul fiume, al mercato del pesce sui moli, ai gabbiani che girano in tondo, e alla gente ben vestita che passeggia sul lungomare. Qui nel nord della Germania, la gente è orgogliosa del proprio stile di vita alla moda, riservato e aperto: ordine, disciplina e un sacco di pura aria di mare.

Berlino ha la Porta di Brandeburgo, Monaco la Hofbrauhaus, e Colonia la Cattedrale. Il monumento simbolo di Amburgo è la chiesa barocca di San Michele (“Il Michele”, la chiamano qui) la cui guglia svetta sulla città fornendo ai visitatori un costante punto di riferimento. Un’altra cosa da vedere è l’area interna del porto (Innenalster) con i suoi negozi e i suoi raffinati ristoranti, mentre la zona esterna (Aussenalster) ha molti sentieri per il jogging, il ciclismo, il pattinaggio e l’osservazione della gente… Per una passeggiata in un ambiente selvaggio, fate un giretto nel quartiere a luci rosse famoso in tutto il mondo, il St. Pauli. Troverete il meglio del divertimento erotico a sud di Amsterdam. Peep show, stripper, librerie per adulti, e spettacoli sexy dal vivo pubblicizzati da neon lampeggianti, in un’atmosfera losca piena di tutti i personaggi equivoci che ci si può aspettare. Nel quartiere trovano posto anche alcuni locali per omosessuali, ma la zona gay per eccellenza della città è St. Georg, dove si trovano hotel, saune, bar, discoteche e persino farmacie dedicate ai gay.

Amburgo presenta una interessante scena lesbica, forte di una grossa tradizione politica femminista, con ottime infrastrutture e un vivace insieme di gruppi, organizzazioni, caffè, e bar. Un punto di partenza adatto per la vita lesbo ad Amburgo, è la Libreria delle Donne (Bismarckstrasse 98) e il Frauenkneipe (Bar delle Donne) nella Stresemannstrasse.

Grazie al suo porto, uno dei più antichi della Germania, e all’importante ruolo svolto nel mercato internazionale, Amburgo è tradizionalmente rinomata per la sua apertura e tolleranza. Con navi ormeggiate dappertutto, non sorprenderà vedere le strade piene di marinai, o di uomini che stanno maledettamente bene con l’uniforme da marinaio. Questa potrebbe essere una delle ragioni, insieme con il fatto che la Germania settentrionale è rinomata per essere piuttosto grigia e piovosa, per cui Amburgo ha una grande reputazione come sede di una delle migliori comunità leather e S/M del paese. Ci sono un sacco di bar leather, negozi e locali, persino alcune sartorie specializzate in pelle, gomma e lattice. Il Leather Weekend di Amburgo che si svolge a metà agosto, è un evento monumentale che attira un ottimo mix di uomini da tutta Europa. Le festività terminano con un grande party a bordo del Cap San Diego, un’enorme barca permanentemente ancorata ai moli, che serve come locale popolare per eventi di ogni tipo.

Ma parlando di eventi, la città si sta preparando per uno delle più grandi iniziative del Vecchio Continente: dal 4 al 13 giugno 2004, Amburgo accoglierà oltre mezzo milione di persone che celebreranno l’11esimo Europride (per info: www.europride-hamburg.de). La comunità gay e lesbica esibirà, per l’occasione, tutti i suoi diversi volti. Oltre alle feste e alla sfilata, si mostrerà ai visitatori anche il cuore culturale e sportivo della comunità. Tutti ad Amburgo si stanno preparando all’evento, e cominciano già in questi giorni a proporre attività capaci di accogliere i visitatori europei.

Il programma dell’Europride prevede come evento di apertura un gala di beneficenza: nei giorni a seguire, una serie varia di eventi rifletterò la eterogeneità della vita GLBT di Amburgo, con un occhio di riguardo per gli ospiti provenienti dall’Est europeo. Eventi sportivi e culturali, dibattiti su temi politici, sociali ed economici, solidarietà e stili di vita: sono solo alcuni dei temi che saranno affrontati nel programma di dieci giorni delle celebrazioni. La chiusura sarà come tradizione affidata allo Street festival dell’11-12 giugno, con la sfilata finale e il party d’addio che si terrà il 12 giugno.

Leggi   La diversità sessuale protagonista del BFI Flare Film Festival

Infine qualche indicazione per il viaggio: in aereo, Amburgo è collegata direttamente dai principali aeroporti italiani con voli Alitalia e Lufthansa. Se siete in cerca di risparmio, Ryanair collega Bergamo e Pisa con l’aeroporto di Lubecca, dal quale è possibile arrivare ad Amburgo grazie a un servizio navetta efficiente e comodo. Per informazioni e prenotazioni, potete dare un’occhiata al sito di OutTravel.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...