Bologna: all’Università si discute di discriminazioni

di

Un convegno sulla tutela delle persone e sull'orientamento sessuale, cercherà di discutere degli strumenti e delle strategie per abbattere ogni diasparità di trattamento che subiscono le persone LGBT.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1186 0

Patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna il 13 giugno prossimo si svolgerà, presso la facoltà di Giurisprudenza della città, un convegno organizzato dal Centro Europeo Studi sulla Discriminazione e Avvocatura per il diritti LGBT – Rete Lenford dal tema "Tutela della persona e orientamento sessuale. Strumenti, tecniche e strategie contro la discriminazione". L’incontro ospiterà le riflessioni di costituzionalisti come Andrea Morrone e Diletta Tega, esperti di diritti umani Robert Wintemute, la giuslavorista Laura Calafà, il magistrato Maria Acierno, e massimi esperti in tema di parità. Significativa la presenza dell’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali e dell’Ombudsman svedese contro la discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

Il convegno, che per gli avvicati e i patrocinatori ha anche un valore didattico pari a cinque crediti formativi, costituirà l’occasione per continuare a riflettere sulle coordinate teoriche della discriminazione basata sull’orientamento sessuale, le sue manifestazioni concrete, le strategie di contrasto sulla base della normativa esistente. Costituirà inoltre momento di scambio di buone pratiche e di aggiornamento sulle novità giurisprudenziali e legislative, in particolare per quanto concerne le recenti proposte di legge contro l’istigazione a discriminare e la violenza omofoba.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...