Bologna, è emergenza senzatetto: molti sono gay e trans cacciati da casa

di

In aumento anche quelli fuggiti dal Paese di origine perché perseguitati per l'orientamento sessuale o l'identità di genere: un amaro paradosso.

CONDIVIDI
594 Condivisioni Facebook 594 Twitter Google WhatsApp
17330 0

Sono in aumento le persone senza fissa dimora intercettate dai servizi sociali di Bologna.

Nei primi otto mesi del 2017 si stimano 2.494 persone senzatetto contro le 2.930 dell’intero 2016: verosimilmente, dunque, si arriverà a superare la cifra dello scorso anno. Gli italiani sono uno su tre (31,4%) e la fascia d’età più rappresentata è quella compresa tra i 31 e i 65 anni (64,23%). Si registra inoltre anche un aumento delle donne (18,93%), come emerge dai dati del servizio Contrasto alla grave emarginazione adulta dell’Asp, presentata questa mattina in Comune.

Come spiega Monica Brandoli, responsabile del servizio, per gli stranieri si parte spesso direttamente dalla strada (in attesa del diritto riconosciuto a vivere in Italia), mentre gli italiani tendono ad arrivare in strada dopo “cose che sono successe nella loro vita”.

L’80% degli italiani in strada è costituito da persone uscite da una separazione coniugale, ma sono in aumento anche i casi di persone omosessuali e transessuali rifiutate dalle famiglie di origine o di quelli fuggiti dal proprio Paese proprio perché perseguitati per l’orientamento sessuale o l’identità di genere: un amaro paradosso.

Leggi   Charlie by MZ presenta la Pride Collection 2018
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...