Spagna concede nazionalità a Ricky Martin per sposarsi

Il CdM spagnolo ha concesso la nazionalità a Ricky Martin che adesso potrà sposarsi. Avrebbe potuto farlo in uno stato USA ma ha scelto il paese iberico come riconoscimento al lavoro di Zapatero.

Il Consiglio dei Ministri spagnolo ha concesso oggi la nazionalità spagnola al cantante Ricky Martin e all’attore Benicio del Toro, entrambi originari di Puerto Rico, informano fonti dell’esecutivo citate dall’edizione on line de El Pais. La nazionalità spagnola consentirà a Ricky Martin, 39 anni, residente negli Stati Uniti, e padre di due bambini di tre anni avuti attraverso un utero in affitto, di sposarsi col suo compagno, l’economista Carlos Gonzalez.

Era stato lo stesso cantante, stella del pop latino, a sollecitare la nazionalità spagnola lo scorso marzo, allegando il fatto che alcuni familiari, fra i quali una nonna, sono originari del Paese iberico, dove Ricky Martin ha stabilito nei mesi scorsi il suo domicilio, presso la casa di un’amica, la modella Ester Caadas. Nel 2010 Ricky Martin fece coming out e, successivamente, rivelò la paternità dei piccoli Matteo e Valentino, dei quali si prende cura assieme al suo compagno.

Secondo quanto riferisce El Pais, il cantante ha spiegato, nel suo circolo privato, che sebbene possa sposarsi in alcuni degli Stati degli Usa che riconoscono i matrimoni omosessuali, preferisce farlo in Spagna, a modo di riconoscimento del lavoro fatto dal governo di Josè Luis Rodriguez Zapatero per i diritti dei gay.

Ti suggeriamo anche  18enne fa coming out con i genitori, il video è virale